Iscriviti

Threads: ufficiale l’app per la messaggistica Instagram con gli amici più stretti

Con tanto di comunicato ufficiale, Facebook ha ufficializzato l'esordio, su smartphone Android e iPhone, della nuova app dedicata a far messaggiare i contatti di Instagram, con qualche prestito preso anche dalla "cugina" WhatsApp: ecco come funziona il tutto.

Software e App
Pubblicato il 4 ottobre 2019, alle ore 08:26

Mi piace
4
0
Threads: ufficiale l’app per la messaggistica Instagram con gli amici più stretti

Era la fine di Agosto quando, a Menlo Park, partì il collaudo dell’ennesimo (dopo Direct) spin-off di Instagram dedicato alla messaggistica: a quanto pare, i feedback ottenuti sono stati più che soddisfacenti, visto che il team del noto photo-sharing, tramite un post nel suo blog ufficiale, ha appena reso noto il varo, tanto su iOS quanto su Android, di Threads (comunicazioni).

Quest’ultimo intende essere uno “spazio privato dedicato” o salotto personale in cui sia possibile per l’utente “scambiarsi messaggi privati con amici più stretti”, intendendo con questi ultimi la cerchia di contatti più intimi per tempo settata in Instagram, app madre alla quale la neo-arrivata va associata.

Concesso l’accesso alla fotocamera, con Threads e una manciata di scorciatoie rapide, si potrà condividere video e foto al volo con i migliori amici della piattaforma, ben consci che quanto detto sarà presente sia nella In-box dell’app, che nell’area DM (direct messages) di Instagram (che, metaforicamente, può essere considerata un’agorà, o piazza pubblica).

In mancanza di tempo per condividere un contenuto, si potrà – mutuando l’esperienza di WhatsAppsharare uno Status: quest’ultimo potrà essere scelto tra quelli pre-impostati, redatto sul momento (“sto guardando un film”), o settato tra quelli automatici che, in base ai dati GPS dell’utente, lo mostreranno come in movimento.

A proposito degli Status, un’intera sezione del comunicato Facebook ha riguardato il tema della privacy, partendo dall’introduzione secondo la quale l’utente avrà il pieno controllo di questo tipo di contenuti.

In primis, sarà l’utente di Threads a poter stabilire se gli Status debbano essere visibili, ed a chi: inoltre, nel caso degli Status automatici, per altro una novità non presente in Snapchat che, invece, condivide la facoltà di segnalare la situazione della batteria (es. poca autonomia), non verrà precisata la posizione dell’utente che, infatti, sarà restituita solo genericamente (in volo, in giro, in un bar, in una piscina). Infine, i dati geolocalizzanti raccolti saranno mantenuti in locale sullo smartphone dell’utente, e cancellati dopo poco tempo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non pensavo che quest'app avrebbe visto per davvero la luce, o quanto meno pensavo che l'esperimento avrebbe abortito dopo poco tempo: invece, Threads from Instagram è realtà, col suo apk per Android che risulta persino reperibile su ApkMirror. Rispetto alle voci iniziali, il suo funzionamento è ora più chiaro e lineare e, visti i meccanismi interni, potrebbe persino funzionare!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!