Iscriviti

Spotify: restyling per il mini-player, crescita utenti attivi mensili

Nelle scorse ore, la piattaforma nordica dello streaming audio, Spotify, ha diffuso in dati della sua seconda trimestrale proprio nel mentre si rendeva protagonista di un piccolo ma completo restyling per il suo mini-player Android.

Software e App
Pubblicato il 29 luglio 2021, alle ore 12:58

Mi piace
2
0
Spotify: restyling per il mini-player, crescita utenti attivi mensili

Reduce da una nuova trimestrale tra alti (tanti) e bassi (pochi), la piattaforma di music streaming svedese Spotify ha rilasciato un piccolo restyling per il mini-player dedicato ai device animati dal sistema operativo Android.

Secondo quanto comunicato dal CEO Daniel EK, gran parte delle metriche attenzionate in seno all’azienda ha avuto una crescita migliore del previsto, tranne nel caso dei MAU, gli utenti attivi mensili, ove pure vi è stato un ragguardevole incremento. Nel caso specifico, si è arrivati a 365 milioni (oltre 400 ne sono attesi entro la fine dell’anno) di utenti attivi mensili, con una crescita del 22% rispetto a un anno prima (+ 9 milioni negli ultimi 90 giorni).

Di questi, 165 milioni (con proiezione verso i 177-181 mls a fine anno) sono titolari di un qualche abbonamento (+20% rispetto allo stesso periodo dell’anno prima), il che ha fruttato 2,7 miliardi di dollari quanto a entrate complessive.  

Cifre a parte, comunque indicative della capacità di quest’azienda di investire in nuove acquisizioni, servizi, collaborazioni, e funzioni (basti pensare alla recente novità che permetterà di tenersi più facilmente aggiornati sulle nuove uscite da parte dei podcaster o degli artisti che si preferiscono), Spotify si è appunto cimentata anche nel comunicare ufficialmente l’avvio di un piccolo (per numero di utenti coinvolti) test, che prevede un restyling per il mini-player dedicato ad Android.

Col nuovo update, lo stesso, capace di flottare liberamente sui contenuti, conserva il look dei pulsanti classici, come pure il modo in cui sono resi i nomi di artisti e brani: a cambiare è il fatto che, essendo maggiormente arrotondato in linea con le tendenze attuali, risulta più piccola la copertina dell’album (il cui colore dominante viene sfruttato per auto-impostare il colore di sfondo del player stesso) ed è toccato sloggiare in basso la barra di avanzamento dei brani. Sempre in basso, la consueta barra di navigazione a schede esibisce ora uno sfondo con una sfumatura progressiva cioè gradientata.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il nuovo mini-player non propone modifiche tali da cambiare la vita dei sempre più numerosi utenti e abbonati di Spotify: questo è certo. Tuttavia risulta più moderno e attuale, il che dimostra che il team della piattaforma è sempre sul pezzo, per fornire un prodotto in linea e sintonizzato con le esigenze ed i gusti – in continua evoluzione – dei suoi fans.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!