Iscriviti

Spotify: nuovi controlli parentali, limite rimosso in Libreria, premium gratis per 3 mesi

Il lungo periodo di quarantena ha favorito diverse realtà dell'intrattenimento via streaming e, tra queste, anche Spotify, che ha premiato i propri utenti con nuove funzioni genitoriali, periodi di prova estesi, podcast esclusivi, e limitazioni rimosse.

Software e App
Pubblicato il 27 maggio 2020, alle ore 12:16

Mi piace
5
0
Spotify: nuovi controlli parentali, limite rimosso in Libreria, premium gratis per 3 mesi

Spotify, che secondo i dati della prima trimestrale del 2020 avrebbe all’incirca 130 milioni di utenti paganti, ha deciso di provare a superare il suo stesso record offrendo 3 mesi gratuiti di abbonamento premium, nella speranza che, alla fine, arrivi qualche sottoscrizione in più: la piattaforma svedese, stipulato un nuovo accordo in tema di podcast, ha ampliato i controlli genitoriali in Spotify Kids, e rimosso un fastidioso limite inerente la Libreria dei propri users. 

La prima novità con cui Spotify batte un colpo nella settimana conclusiva di Maggio riguarda il controllo parentale in Spotify Kids. Già da tempo tale piattaforma, grazie all’impegno di editor esperti, seleziona brani e storie adatti alle varie e più giovani fasce d’età: da qualche giorno, però, è anche possibile intervenire in modo più granulare, andando a selezionare specifici contenuti da bloccare, anche se ciò avviene in modo poco intuitivo: per intervenire sulla “lista d’ascolto”, il genitore deve recarsi nella sezione dell’app adibita agli adulti e selezionare, dopo l’indicazione del Pin protetto, l’account sul quale vuole intervenire, per concludere il tutto andando a stoppare manualmente le storie o le canzoni attraverso l’icona posta accanto al contenuto scelto. Per intervenire su qualcosa che non figura nella lista d’ascolto, bisogna cercarla, mandarla in riproduzione per qualche istante, per poi procedere come poc’anzi illustrato.

Sempre attenta ai propri utenti, anche adulti, la piattaforma svedese di tanto in tanto è usa a regalare i propri abbonamenti premium, che consentono skip illimitati, il download della musica, l’assenza di pubblicità, l’accesso all’intero bouquet audio, etc: proprio di recente, e sino al 30 Giugno, sarà possibile beneficiare di 3 mesi di abbonamento premium gratuito, indipendentemente dal piano scelto, family, student, o individuale, semplicemente recandosi all’indirizzo spotify.com/it/premium, con l’unico requisito richiesto consistente nel non aver già effettuato prima una prova gratis del servizio. 

Ancor più importante è l’annuncio, fatto da Spotify all’interno del suo blog comunitario, nel quale spiega di aver ascoltato una richiesta, quella della “libreria illimitata“, che andava avanti da almeno 6 anni (stante una petizione del 2014): sino a poco tempo fa, nel salvare o nell’apprezzare una canzone, questa passava nella propria libreria che, di fronte a un bouquet di 50 milioni di tracce, prima o poi finiva per saturarsi, raggiunta quota 10 mila tracce, costringendo l’utente a rimuovere qualcosa di vecchio per aggiungere qualcosa di nuovo. Ora, invece, si potrà aggiungere tutto quel che si desidera alla propria biblioteca musicale, ben tenendo conto che il precedente limite dei 10.000 pezzi rimane sia per le playlist, che per l’ammontare delle canzoni che si possono scaricare off-line, su ognuno dei massimo 5 dispositivi supportati per l’ascolto senza connessione. 

Infine, Spotify ha confermato d’aver sottoscritto un accordo di esclusiva (parrebbe per 100 milioni di dollari) col comico Joe Rogan che, dal ° Settembre 2020, andrà in onda in esclusiva su Spotify con il suo “The Joe Rogan Experience“, reputato da diversi analisti come il podcast più popolare del momento

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Da quant'ho letto, solo 1% degli utenti di Spotify aveva mai raggiunto il limite delle 10 mila tracce aggiunte alla propria Libreria e, quindi, la novità attualmente in distribuzione non verrà mai notata dai più. Più tangibili, quindi, sono le novità relative al periodo di prova dell'abbonamento premium, con ben 90 giorni a disposizione, e quella dei maggiori controlli parentali su quanto possono ascoltare i propri pargoli.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!