Iscriviti

Snapchat prevede un "reboot" entro fine anno su Android. Su WhatsApp imminenti due grandi novità

Secondo alcuni rumors, entro Febbraio la pubblicità potrebbe sbarcare tra gli Status di WhatsApp che, però, lavora a portare anche su Android il sistema di gestione degli inviti ai gruppi: Snapchat, intanto, prepara una nuova app per Android (entro fine anno).

Software e App
Pubblicato il 26 febbraio 2019, alle ore 17:40

Mi piace
10
0
Snapchat prevede un "reboot" entro fine anno su Android. Su WhatsApp imminenti due grandi novità

Nonostante gran parte dei riflettori siano ancora accesi sul MWC 2019 in corso a Barcellona, tornano a sgorgare copiose le indiscrezioni a proposito di WhatsApp, sul punto di introdurre due novità importanti: la rivale Snapchat, invece, farà attendere sino a fine anno per una sua totale rinascita. 

Qualche giorno fa, WhatsApp – dal 2014 parte del patrimonio applicativo di Facebook – ha festeggiato i 10 anni di vita da quando venne registrata, in mezzo all’anonimato più assoluto, in California, divenendo – col passare degli anni – una piattaforma da 1.5 miliardi di utenti.

Proprio l’app in questione, secondo TecnoAndroid, sarebbe sul punto di introdurre – a giorni – un aggiornamento, fissato per il Febbraio del 2019, secondo il quale la pubblicità farà il suo ingresso nella celebre messaggistica: a quanto pare, le chat dovrebbero mantenere un’esperienza utente intonsa, mentre le inserzioni verrebbero visualizzate – dopo un certo numero di contenuti visionati – nella sezione degli Status (l’equivalente locale delle Storie).

In attesa di conferme a questa voce, i leaker di WABetaInfo hanno diffuso in rete, tramite il proprio account Twitter, alcuni screenshot grazie ai quali si è potuto apprezzare l’arrivo, anche nella beta di WhatsApp per Android, del nuovo sistema di inviti ai gruppi, già avvistato recentemente su iOS

La feature, ancora non collaudabile e non attiva, ma già presente nel codice dell’apk e quindi suscettibile di essere introdotta in una beta pubblica con un successivo update, mostrerebbe un’opzione, nelle impostazioni, in virtù della quale l’utente potrebbe regolare da chi ricevere gli inviti ai gruppi, scegliendo come possibilità nessuno/tutti/solo i miei contatti (con successiva indicazione, individuale, di questi ultimi). 

Snapchat, l’app delle condivisioni effimere, intanto, continua i tentativi di risalire la china, dopo il declino iniziato dal 2017. Il mese scorso, si parlò di una rivoluzione dell’app, con l’introduzione di Storie permanenti, ma, secondo un’intervista concessa a CNBC dal CEO, Evan Spiegel, la vera novità arriverà entro fine anno, quando su Android sbarcherà una versione totalmente nuova di Snapchat: l’obiettivo, considerando che 2 miliardi di persone non usano ancora l’app in questione, è quello di guadagnarne (alla causa del fantasmino bianco) almeno qualche punto percentuale. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non vedo l'ora che il sistema di gestione degli inviti sbarchi ufficialmente su WhatsApp: credo che sarà decisamente utile per arginare l'eccessivo attivismo (per fortuna non ancora ai livelli di quanto accade su Telegram) degli amministratori di certi gruppi. L'arrivo della pubblicità potrebbe certamente far scappare molti utenti, sempre verso la grande T, ma è bene ricordare che - un tempo - WhatsApp era a pagamento (0.89 cent annui) e che, quindi, v'è già stata un'era in cui, in qualche modo, si doveva pagare per usarla.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!