Iscriviti

Skype: ecco le novità emerse con le nuove release, stabili e preview insider

Le costanti disposizioni in tema di distanziamento sociale inducono sempre più applicazioni di comunicazione remota ad aggiornarsi di continuo, introducendo migliorie e correggendo fix, come nel caso di Skype che ha appena aggiornato le versioni stabili e beta

Software e App
Pubblicato il 7 dicembre 2020, alle ore 20:22

Mi piace
5
0
Skype: ecco le novità emerse con le nuove release, stabili e preview insider

Skype, l’applicazione per le chat, le videochiamate e le chiamate VOIP di Microsoft, di recente beneficiata dalla modalità Riunione immediata (Meet Now) che permette, su Windows 10, di avviare immediatamente o aderire a una riunione online senza scaricare alcun client o registrare un account, ha da poco guadagnato la versione stabile 8.66 e la release insider preview 8.67.76.83.

Con l’arrivo della versione Skype 8.66 di Skype, nella piattaforma per le comunicazioni remote destinate all’utenza “normale” sono stati innanzitutto corretti molti bug tra cui, su Windows, il fatto che in precedenza alcuni contatti della rubrica sparivano, e che vi erano problemi nel download e nell’upload (a scopo condivisione) dei file mentre, su Android, l’app andava in crash al momento di effettuare il logout. Inoltre risulta corretto il problema per cui ovunque le impostazioni risultavano in inglese, nonostante i settaggi locali, ed i messaggi più recenti non apparivano in cima all’interno delle chat. 

Oltre alle correzioni in questione, la grande novità della release 8.66 di Skype prevede la possibilità di effettuare chiamate il cui numero di partecipanti non è più ristretto a 50, ma si estende sino a 100 membri. Con la release beta 8.67.76.83, invece, la celebre app di comunicazioni a distanza targata Microsoft si avvia a guadagnare diverse migliorie aggiuntive, e ne prospetta di ulteriori.

Su Windows, arriva la possibilità di ricorrere alla funzione Riunione immediata direttamente dalla sezione notifiche (system tray) della barra delle applicazioni e, in più, grazie alla visualizzazione a griglia larga, è possibile vedere 49 persone in contemporanea durante una videochiamata. Su Android, invece, migliorate le prestazioni grazie al framework open source React Native, giungono in dote l’aggiunta dei contatti, a videocall in corso, usando anche il numero di telefono e non più solo lo username, e il supporto alle bolle di chat di Android 11, con le notifiche delle conversazioni che possono essere trascinate nella porzione ad alta priorità della tendina delle notifiche. 

Per il futuro, ricorda Microsoft, le novità in arrivo in merito a Skype sono anche altre, basti pensare ad una nuova app per gli Amazon Kindle Fire, la riduzione del rumore di fondo, il raggruppamento dei wallpaper di default in categorie, l’inserimento nell’immagine dell’avatar di dettagli sull’ultimo messaggio condiviso, e la Together mode che, in stile Teams, rappresenta i partecipanti a un meeting online come assisi in un’aula (magari in tandem con la funzione “alza la mano”, raise hand, già in auge dalla versione 8.65 di Skype) secondo i principi dello scheumorfismo

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Fatico a capire l'evoluzione di Skype che, nata sostanzialmente come app professionale, è stata arricchita di elementi prima semplificanti, tanto da fare le scarpe alla cugina MSN Messenger per le comunicazioni tra privati, per poi tornare, ora, un po' alle origini, strizzando l'occhio alle piccole e medie imprese, che certo trarranno giovamento da Riunione immediata e dalle videochiamate sino a 100 utenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!