Iscriviti

Netflix: in roll-out globale la regolazione della velocità di riproduzione, abbonamento per la Champions

Presto, gli utenti d'oltralpe potranno beneficiare di un particolare abbonamento per guardare il calcio attraverso Netflix: quest'ultima, nel frattempo, avrà completato il roll-out globale per Android dei controlli di velocità per la riproduzione.

Software e App
Pubblicato il 3 agosto 2020, alle ore 11:04

Mi piace
5
0
Netflix: in roll-out globale la regolazione della velocità di riproduzione, abbonamento per la Champions

In occasione dell’ultima trimestrale, Netflix ha reso noti alcuni importanti traguardi raggiunti, tra cui – oltre alle 160 nominations agli Emmy 2020 – i quasi 200 milioni di utenti abbonati, all’insegna di una popolarità confermata anche dal counter del Play Store di Android che – alla scheda di Netflix – mostra come quest’ultima sia stata scaricata oltre 1 miliardo di volte

In attesa che la piattaforma di Reed Hastings raggiunga i 5 miliardi di download, come Facebook, WhatsApp, e le app dell’ecosistema Google, Netflix ha reso noto che, nelle prossime settimane, estenderà a tutti i suoi utenti “global” di Android (mentre per quelli iOS e Web based partiranno i test, che non coinvolgeranno per il momento Netflix per Android TV) la funzione, sperimentata nel corso del 2019, che permette agli utenti di regolare la velocità di riproduzione, a colpi di 0.25x, sino a 1.50x, con le tappe fondamentali rappresentate da 0.50x (metà della velocità standard, utile per guardare al rallentatore la scena preferita, per coloro che hanno problemi di udito, o per leggere con calma i sottotitoli), e da (appunto) 1.50x (il 50% in più della velocità abituale). 

La novità, in passato criticata dai creativi di Hollywood, tra cui l’attore Aaron Paul (Breaking Bad) ed il regista Brad Bird (Mission: Impossible – Protocollo fantasma, Gli Incredibili 1 e 2, Ratatouille), ancorché sia di portata limitata posto che va impostata per ogni singolo titolo, e considerando che il range di variazioni è molto limitato, secondo The Verge, sarà accompagnata dalla possibilità, per le velocità più basse, di correggere automaticamente il tono dell’audio.

Infine, una novità rivoluzionaria, ancorché – per ora – limitata alla Francia. Netflix, grazie ad un accordo appena sottoscritto con Mediapro, dal 17 Agosto prossimo potrà trasmettere in esclusiva tutti i match della Champions League 2020-2021, oltre alle partite dell’Europa League e della League 1 (il massimo campionato transalpino). 

Per beneficiare di tale opportunità, però, sarà necessario sottoscrivere un nuovo tipo di abbonamento che, al prezzo di 30 euro mensili, offrirà non solo lo sport menzionato, ma anche le consuete serie TV e Film dell’abbonamento standard.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Posso capire i creativi, che desiderano che le loro Opere siano viste per come le hanno concepite e create, ma il poter almeno rallentare un po' la riproduzione dei contenuti sarà molto di aiuto a tante categorie di utenza: l'importante è che non se ne abusi e, in tal senso, le cautele sono state adottate. Ottima, infine, la novità relativa al calcio: arriverà anche in Italia, a dar fastidio a DAZN e Sky?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!