Iscriviti

Messenger: la nuova platform arricchirà le conversazioni con le aziende

Facebook ha annunciato l'arrivo della Platform 2.1 per Messenger: con la nuova versione, sarà possibile avvalersi della chat in blu per interloquire con le aziende, ottenendo risposte mirate dai bot, assistenza dagli umani, ed effettuando pagamenti più rapidi.

Software e App
Pubblicato il 28 luglio 2017, alle ore 13:27

Mi piace
15
0
Messenger: la nuova platform arricchirà le conversazioni con le aziende

Facebook è solita annunciare le novità che la riguardano tramite il suo blog ufficiale, NewsRoom, ma – avendo dato molto spazio anche alla sua chat interna, divenuta un Messenger a sé stante – ha dedicato un blog anche a quest’ultimo, Messenger.fb.com, affinché informi sulle future implementazioni del medesimo. Tra queste, prossimamente, è data come in dirittura d’arrivo una nuova Platform, con diversi servizi aziendali rivolti all’utenza comune.

Facebook, ultimamente, sta trascorrendo decisamente un bel momento, con le sue quotazioni che, in Borsa, schizzano alle stelle. Il merito, probabilmente, sarà anche del fatto che gli investitori del social in blu si sentono alquanto confortati dalla sua volontà di monetizzare il successo sin qui ottenuto. In tal senso, oltre all’arrivo dei servizi “for Business” in WhatsApp, anche Messenger si arricchirà di feature similari.

Lo ha annunciato il suo blog ufficiale, parlando del prossimo varo della nuova Plaform con servizi destinati alle aziende. Facebook aveva presentato la prima edizione della Platform nel 2015 e, nell’F8 del 2016, l’aveva arricchita del supporto ai Bot/risponditori automatici: proprio l’azione di questi ultimi (es quello dell’Enel, e di KLM) è destinata a fare un salto di qualità, con l’arrivo della versione 2.1.

In questa nuova piattaforma funzionale, Messenger disporrà dell’elaborazione del linguaggio naturale (“Natural Language Processing”) che permetterà ai risponditori di essere più precisi nelle risposte, grazie alla capacità di individuare informazioni sensibili come indirizzo, numero di telefono, mail, saluti, e ammontare di danaro.

A seconda dell’elemento riconosciuto, potrebbero scattare nuovi pulsanti call-to-action: in questo caso, Facebook ne ha previsti ben 5 di nuovi, tra i quali citiamo “Get Started” (iniziamo), “Get Updates” (ottieni gli aggiornamenti), “Get support” (ottieni supporto), “Shop Now” (acquista ora), e “Play Now” (esegui ora).

Un altro elemento nel quale si esplicheranno gli algoritmi dell’intelligenza artificiale, a beneficio della Platform 2.1 di Messenger, sarà quello dell’esperienza multipla: con tale termine, si intende il fatto che, alle richieste più basiche degli utenti, risponderanno i Bot mentre, qualora vi siano esigenze particolari, come il bisogno di assistenza, interverrà automaticamente un pool di esseri umani.

In tema di pagamenti, infine, sarà presente un ulteriore cambiamento: grazie all’implementazione del nuovo SDK nella Platform 2.1 di Messenger, gli utenti potranno pagare (per ora solo negli USA, ove i payments sono in beta) in modo più semplice, attraverso un unico passaggio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Apparentemente, notizie come queste passano quasi inosservate, perché non è ben chiara a tutti la portata della Platform di Messenger: quest'ultima è la base che rende possibile arricchire la celebre chat di Facebook di funzioni sempre nuove. Con l'arrivo della sua nuova versione, prima o poi anche da noi, sarà possibile avvalersi di questo Messenger per interloquire meglio con le aziende, ottenendo assistenza, informazioni, e portando a termine acquisti e transazioni, senza inutili lungaggini e snervanti call center.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!