Iscriviti

L’attesa è finita: WhatsApp introduce anche su Android le note audio semplificate, a partire dalla beta

WhatsApp, nonostante alcuni problemi di privacy emersi in merito ai suoi gruppi pubblici, procede spedita col suo miglioramento e, nella nuova beta per Android, va ad inserire il tanto atteso sistema semplificato per la registrazione delle note audio.

Software e App
Pubblicato il 5 aprile 2018, alle ore 20:04

Mi piace
6
0
L’attesa è finita: WhatsApp introduce anche su Android le note audio semplificate, a partire dalla beta

In tema di privacy, non sembrano conoscere tregua i problemi del gruppo Facebook che, nelle scorse ore, ha dovuto fare i conti anche con un’amara verità inerente i gruppi pubblici di WhatsApp, meno riservati di quanto si sarebbe pensato. Per fortuna, l’app in verde più utilizzata al mondo per messaggiare continua a sedurre i suoi utenti a suon di novità e, nella nuova beta per Android, fa finalmente comparire le registrazioni semplificate dei messaggi vocali. 

Due ricercatori dell’École Polytechnique Fédérale di Lausanne, in Svizzera, e della Queen Mary University, nello UK, Kiran Garimella e Gareth Tyson, hanno studiato i gruppi pubblici di WhatsApp, scoprendo che è possibile infiltrarvisi con gran facilità, acquisendo i link di invito e, a partire da quel momento, tutto ciò che vi viene detto o scambiato (foto e video), compresi i numeri di telefono, è alla mercé di chi sia interessato a profilare le persone per interessi o preferenze, e dei regimi più repressivi in fatto di libertà personali.

La notizia è emersa solo da poco, ma già si paventa l’insorgere di una campagna #DeleteWhatsApp simile a quella, #deletefacebook, che ha investito la casa madre di Menlo Park nelle scorse settimane, in seguito alle prime avvisaglie dell’affaire Cambridge Analytica.

Nell’attesa di metter mano alla questione, assicurando maggiore tutela ai suoi gruppi pubblici di discussione, i tecnici di WhatsApp hanno rilasciato, subito scovati dai leaker di WABetaInfo, la beta 2.18.102 dell’app per Android che porta in dote una funzione molto richiesta dagli utenti, ma già in auge nella controparte per iPhone e disponibile sulle principali app rivali di messaggistica.

Si tratta della registrazione agevolata dei messaggi audio. Per avvalersene, scaricata la beta in oggetto dal PlayStore o da ApkMirror (a volte ricorrendo alla forzatura della disinstallazione e della reinstallazione della medesima), basterà premere per 0.5 secondo l’icona del microfono per veder comparire, nella medesima schermata ma poco più in alto, l’effigie di un lucchetto verso il quale eseguire uno swype. Da quel momento, sarà possibile registrare la nota audio che, invero, potrà anche essere annullata prima della condivisione, premendo il comando “annulla”, o swyppando a sinistra. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ho appena testato la funzione, e confermo: purtroppo è arrivata anche su Android, seppur nella beta che, spero, non tutti sapranno come e dove scaricare. La mia perplessità dipende dal fatto che le note audio sono fastidiose, consumano traffico dati per essere ascoltate, e impegnano l'utente più che la lettura d'un messaggio scritto: erano già diffuse prima, figuriamoci ora che hanno ricevuto la semplificazione anche su Android. Dio ce ne scampi...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!