Iscriviti

Google Shopping semplifica lo shopping online e off-line: ecco come

Nelle scorse ore, dal quartier generale di Mountain View, Google ha annunciato una raffica di novità che coinvolgono direttamente e indirettamente Google Shopping, in ragione delle quali ne conseguirà un'esemplificazione degli acquisti, online ed off-line.

Software e App
Pubblicato il 4 ottobre 2019, alle ore 17:04

Mi piace
9
0
Google Shopping semplifica lo shopping online e off-line: ecco come

Internet ha dato indubbiamente un grande impulso al commercio, permettendo ai venditori anche piccoli di raggiungere i consumatori i quali, quindi, si ritrovano una vastità di scelte difficilmente ipotizzabile in passato. Proprio per questo, per aiutare i consumatori nella scelta del prodotto ideale, Google ha annunciato una serie di novità che, oltre a investire profondamente Google Shopping, introducono una funzionalità interessante anche in Google Lens.

Rispetto al suo esordio, Google Shopping è destinata a cambiare ulteriormente col pacchetto di novità appena ufficializzato da Mountain View: queste ultime, in rilascio a partire dagli Stati Uniti tanto sulla versione mobile che desktop della piattaforma, prevedono innanzitutto che la Home, pur mostrando i prodotti, con relative informazioni da vari negozi, si focalizzi sui prodotti ritenuti più interessanti per gli utenti in base alla loro cronologia d’acquisto. Sempre in Home, sarà presente un’opzione per agevolare nel riacquisto dei prodotti che si è soliti comprare con regolarità, e verrà offerta la facoltà di riprendere, da dove la si era interrotta, la ricerca d’un determinato articolo.

Google Shopping, inoltre, integrerà un sistema di monitoraggio dei prezzi, in base al quale l’utente potrà ricevere una notifica (presto anche via mail) nel caso il prezzo di un prodotto scenda oltre una determinata soglia, rasentando uno sconto o una promozione particolarmente appetibile.

In una sorta di guanto di sfida ad Amazon, Google Shopping listerà anche alcuni prodotti, identificati dall’iconcina di un carrellino colorato, rientranti nella fattispecie “Acquista su Google”: si tratta di prodotti che, acquistabili direttamente su Google in base alle informazioni registrate nell’account personale, daranno diritto all’assistenza clienti di Google e ad agevolazioni nel caso di rimborsi e resi. Ogni articolo spedito con questa formula, inoltre, permetterà di compensare le emissioni di anidride carbonica resesi necessarie con corrispondenti investimenti in progetti di energia pulita.

Sempre all’interno di Google Shopping, poi, è destinato ad apparire un filtro, intitolato “Nelle vicinanze”, che aiuterà l’utente anche negli acquisti off-line visto che, una volta settato, mostrerà tutti i negozi nei paraggi che abbiano in magazzino ciò che l’utente ha appena cercato.

Infine, Google Lens. La nota funzione di vision computing presente su molti smartphone animati da Android permetterà di trarre spunti per nuovi stili, dopo aver fotografato quello che si ha davanti o caricato uno screenshot tratto dal web, grazie alle indicazioni su come altre persona abbiano abbinato gli stessi capi, o abiti simili.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Caspita! Google Shopping si è evoluto rapidamente e, da semplice comparatore di offerte online, è diventato ben altro. Ottimo il monitoraggio dei prezzi, encomiabile il sistema per cercare un prodotto anche nei negozi locali off-line, ma il mio plauso maggiore va all'idea di trasformarsi in un vero e-commerce, curando il pagamento, la spedizione, e la garanzia di diversi prodotti. Per ora, si tratta di novità limitate agli USA che, se estese al resto del mondo, potrebbero mettere non poco in crisi Amazon.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!