Iscriviti

Google presenta l’app che blocca i call center di Wind 3, Vodafone, e Tim

Google Telefono è l'applicazione di Google che consente agli utenti di bloccare le chiamate dei call center dei gestori come Wind, Tim, e Vodafone. Ecco come funziona.

Software e App
Pubblicato il 30 agosto 2018, alle ore 18:24

Mi piace
5
0
Google presenta l’app che blocca i call center di Wind 3, Vodafone, e Tim

Ai giorno d’oggi i call center sono sicuramente una delle cose più fastidiose che esistono. Spesso, chiamano decine di volte in una sola giornata, sia su telefono fisso che sui cellulari, per proporre le ultime offerte dei vari gestori, e il tutto è diventato ormai un incubo. 

Google, però, ha la soluzione a tutto ciò: nello specifico arriva un’app che blocca i call center di Vodafone, Tim, e Wind. L’applicazione si chiama Google Telefono ed è scaricabile gratuitamente dal Play Store, su Android. Spesso le chiamate dei call center possono anche essere ingannevoli, e quest’app offre anche una protezione agli utenti.

Come funziona Google Telefono, l’app che blocca i call center

Vediamo, però, come funziona la nuova app presentata da Google, già arricchita in ambito anti-spam a Luglio. Il software è capace di rilevare le telefonate provenienti dai call center, e in maniera automatica devia la chiamata verso il servizio di segreteria telefonica. È la stessa funzione che ha anche la sezione della rubrica di ogni telefono con Android Installato. L’unica differenza è che con quest’ultimo era obbligatorio prima memorizzare il numero in rubrica, e poi dalle impostazioni applicare la spunta manualmente ad ogni numero sulla voce “inoltra sempre alla segreteria telefonica”.

Google Telefono, invece, ha una sorta di filtro, che cattura tutte le telefonate “spam” (volendo paragonare la funzione in ambito mail), e l’utente non deve fare niente, se non aggiornare sempre l’app all’ultima versione. Una sola pecca, ovviamente, c’è. Come ogni servizio automatico, il software non è perfetto, e infatti qualche volta può capitare di ricevere delle telefonate proprio dai call center.

Tuttavia, Google ha posto rimedio anche a questo. Se il filtro non funziona a dovere, basta inviare una segnalazione al colosso americano, in modo che gli sviluppatori risolveranno il problema nel modo più rapido ed efficiente possibile. Inoltre, l’app è dotata anche di una cronologia, in modo che sia possibile risalire alle telefonate ricevute. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Finalmente, una app molto molto utile. Fino a qualche giorno fa, mi toccava segnare in rubrica ogni singolo numero dei call center e successivamente bloccarlo. Ovviamente, loro ribattevano cambiando l'ultima cifra del numero di telefono e la rubrica non lo riconosceva. Con questa, il tutto è automatico e, anche se ogni tanto gli scappa qualcuno, almeno non si ha il problema di essere disturbati ogni ora.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

30 agosto 2018 - 18:25:19

Ma perché tutto sto sbattimento: non fai prima a usare TrueCaller?

0
Rispondi