Iscriviti

Google Maps: restyling e miglioramenti per la condivisione della posizione

A circa un mese di distanza dall'ultimo update, Google Maps si aggiorna ancora, via attivazione da server remoto sulle ultime release in versione Android, portando in dote un miglioramento, sia funzionale che nel design, per la condivisione della posizione.

Software e App
Pubblicato il 12 maggio 2020, alle ore 10:37

Mi piace
7
0
Google Maps: restyling e miglioramenti per la condivisione della posizione

Google Maps, l’importante servizio di Mountain View che da mero navigatore per gli spostamenti quotidiani si è arricchito di sempre più numerose funzionalità utili anche a programmare le proprie vacanze e fornire utili guide a chi si sposta in località sconosciute, dopo il maxi restyling per il suo compleanno, ha da poco erogato un piccolo rinnovamento nel design anche in favore della funzione, spesso sottovalutata, che consente la condivisione della propria posizione.

La funzione di condivisione della posizione, in Google Maps, accessibile dall’avatar dell’utente in alto a destra, e reperibile nel successivo menu tra le opzioni “Spostamenti” e “Mappe offline, ora è in linea col nuovo Material Design 2 già profuso altrove nell’app di Maps per Android: nello specifico, la nuova schermata ha sostituito la barra blu in alto con un’analoga controparte bianca, mentre il carosello con i contatti e i collegamenti per la condivisione è sparito dalla parte alta, con i medesimi elementi che ora sono celati, in basso, in un più discreto menu a espansione

Sempre nella schermata della funzione di condivisione della posizione, la poco evidenziata icona preposta alla feature in oggetto è stata sostituita da un nuovo pulsante d’azione, posto al centro, identificato dalla didascalia “Condividi posizione“.

Premuto quest’ultimo, l’utente, oltre a disporre di un pratico link per conoscere quali info verranno condivise dallo strumento in questione, e a visualizzare i rimandi a contatti e collegamenti di condivisione, potrà impostare un range temporale per la funzionamento della condivisione GPS, partendo dal valore preimpostato di un’ora e regolandosi, in crescendo o meno, con i pulsanti di addizione e sottrazione affiancati, senza dimenticare la possibilità di impostare lo sharing della posizione senza alcuna scadenza precisa, sino alla semplice disattivazione della funzione. 

Secondo Android Police, la novità rappresentata dal restyling della funzione di condivisione della posizione risulta in corso di distribuzione, via attivazione da server remoto, con un’ampia diffusione della stessa riscontrata sulle ultime versioni di Google Maps per Android, scaricabili dal Play Store del robottino verde, o da ApkMirror. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ho dato un'occhiata, e la novità in oggetto mi risulta già attivata. In effetti, ora sembra più uniforme, nello stile grafico, col resto dell'app Google Maps e, nello specifico, utilizzare la condivisione della posizione sembra anche essere più facile e immediato. Ottimo lavoro, quindi: solo che, personalmente, metterei più in rilievo la feature stessa, nella Home dell'app.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!