Iscriviti

Google Maps: la segnalazione dei limiti di velocità sbarca anche in Italia

A una settimana dal reboot della relativa distribuzione continentale, la segnalazione dei limiti di velocità sulle strade tocca anche le versioni italiane di Google Maps per Android (con quelle iOS non ancora beneficiate dalla "novità").

Software e App
Pubblicato il 17 marzo 2020, alle ore 08:40

Mi piace
8
0
Google Maps: la segnalazione dei limiti di velocità sbarca anche in Italia

Nel supportare gli spostamenti in auto, ormai da tempo Google Maps integra la segnalazione degli autovelox, che permette di evitare multe mantenendo la guida in sicurezza. A tale feature, sempre con l’obiettivo della guida sicura, anche nel Bel Paese va ad affiancarsi, dopo una lunga attesa, la notifica dei limiti velocità.

La feature in oggetto, in verità, ha iniziato ad affacciarsi in Europa nel Gennaio del 2019 e, verso Maggio, ha acquisito un lancio globale sul Vecchio Continente, finendo – però – con l’esser progressivamente ritirata verso Giugno, senza apparente motivo. Intorno al 10 Marzo del 2020, diversi utenti hanno segnalato lo sblocco della segnalazione dei limiti di velocità, apparsa in vari paesi del mondo tra cui l’India e, in Occidente, Scozia, Irlanda, Danimarca, Francia, e Paesi Bassi.

Evidentemente il roll-out è proseguito, forse via attivazione da server remoto e/o aggiornamento dell’app per Android all’ultima release disponibile, visto che la segnalazione dei limiti di velocità è sbarcata anche in Italia, grazie alla collaborazione di Google con le amministrazioni locali

Per sfruttare la novità in questione, avviata Google Maps, è sufficiente cercare la meta da raggiungere, e chiedere all’app le indicazioni per gli spostamenti in auto: a quel punto sarà premura del software di Mountain View mostrare, in basso a sinistra, l’indicazione del limite di velocità, standard e in condizioni normali, per quella data strada con, a fianco, a scopo di raffronto, anche l’indicazione della velocità alla quale si sta viaggiando.

Da notare, però, che Google Maps non rileva i limiti di velocità temporanei, magari sopraggiunti in seguito al varo di un cantiere: per questi ultimi è bene affidarsi, se presenti, alle tecnologie di guida assistita che, via telecamere, leggono la segnaletica verticale. In più, è bene tenere presente che i limiti di velocità di Maps riguardano il trasporto di persone e, quindi, non interessano coloro che guidano mezzi pesanti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Stranamente, i limiti di velocità, presenti in alcune app rivali di navigazione per auto, erano spariti da Google Maps: non se n'era mai capito il motivo ma, alla fine, Google è tornata sui suoi passi, riavviando la distribuzione di quest'importante funzione che, nelle scorse ore, è giunta a disposizione anche degli utenti nostrani, seppur con un tempismo non idilliaco, essendo in vigore la quarantena causa coronavirus, che contingenta al massimo gli spostamenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!