Iscriviti

Attiva (anche in Italia) la segnalazione di autovelox e limiti di velocità su Google Maps

Dopo diversi mesi di attesa, rispetto agli annunci iniziali di Gennaio, arriva anche in Italia (oltre a molti altri paesi) la segnalazione degli autovelox, e dei limiti di velocità, nella navigazione di Google Maps, all'insegna della convergenza con Waze.

Software e App
Pubblicato il 31 maggio 2019, alle ore 12:13

Mi piace
8
0
Attiva (anche in Italia) la segnalazione di autovelox e limiti di velocità su Google Maps

Nel lontano 2013, Google acquistò Waze, il navigatore social basato sulle segnalazioni degli utenti che, grazie ad esso, potevano rimanere informati su eventuali incidenti, controlli della polizia stradale, prezzi della benzina, ostacoli sulla strada, macchine parcheggiate in doppia fila, rallentamenti, limiti di velocità, e molto altro. Ciò nonostante, Google Maps era rimasta immune ai contributi della più giovanile controllata, configurandosi come il canale preferito per aiutare gli utenti nel raggiungere i luoghi preferiti, con particolare attenzione alle attività commerciali particolarmente care agli inserzionisti pubblicitari.

Le cose, però, sono già cambiate parzialmente nel 2018, quando più di un utente ha segnalato di aver riscontrato nell’app le segnalazioni degli incidenti, dei rallentamenti anomali, e delle code: a ciò, si aggiunge un nuovo step della convergenza Google Maps-Waze, rappresentato dal fatto che, da oggi (anche se l’iniziativa, annunciata a inizio anno, era già stata avviata da un paio di settimane), in 40 paesi, Italia compresa, arriva anche la segnalazione degli autovelox (fissi/mobili) e dei limiti di velocità.

Come funziona la segnalazione di autovelox e limiti di velocità su Google Maps

La funzione, segnalata sulla piattaforma Reddit, e poi confermata da Google alla rivista TechCrunch, prevede che, avviata la riproduzione di una mappa per la navigazione GPS, su quest’ultima compaiano delle icone rappresentative degli autovelox installati che, ovviamente, nella maggior parte dei casi corrisponderanno a quelli fissi.

Tuttavia, grazie al pulsante rappresentato da un baloon (posto a destra, sotto quello per silenziare le indicazioni vocali di navigazione) col segno più al suo interno, l’utente potrà anche segnalare la presenza di autovelox mobili, oltre al riscontro di un incidente, o di un semplice rallentamento.

In più, nel medesimo update, riscontrato in alcuni modelli di smartphone provvisti di Google Maps in edizione 10.16.1 (segno di un roll-out, in corso di attivazione da server remoto, per il cui completamento occorrerà attendere qualche settimana), è stata inserita la segnalazione, tramite icone poste in basso a destra, dei limiti di velocità, già riscontrabili dagli appositi segnali stradali, in modo da non offrire più scuse su eventuali violazioni dei limiti stessi. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Secondo quanto emerso dai diversi controlli effettuati, sembrerebbe inutile correre ad aggiornare la propria versione di GMaps, visto che l'arrivo della nuova funzionalità dipenderebbe da un'attivazione via server remoto da parte di Google stessa: certo, in questo modo sono sempre di più le funzioni che iniziano ad arrivare da Waze, il cui acquisto finalmente comincia a dare i suoi frutti (ed a essere monetizzato a dovere).

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!