Iscriviti

Amazon annuncia Chime, il servizio multi-piattaforma di meeting online

Amazon, nelle scorse ore, ha annunciato la sua sfida al monopolio business di Skype, grazie al servizio multi-piattaforma "Amazon Chime", che permetterà videoconferenze sino a 100 persone in qualità Hi-FI ed HD, con sharing di documenti, e molto altro.

Software e App
Pubblicato il 16 febbraio 2017, alle ore 14:59

Mi piace
11
0
Amazon annuncia Chime, il servizio multi-piattaforma di meeting online

Quando si parla di messaggistica, videochiamate, e conferenze audio-video, il pensiero corre facilmente a Skype, ed alle sue molteplici e consolidate funzionalità. Tuttavia, il noto software di proprietà Microsoft, di recente, sta subendo il lento logoramento delle app di messaggistica, quasi tutte implementate con le videochiamate: anche sul versante business, si profilano tempi bui per Skype, visto l’arrivo di un nuovo competitor, Amazon Chime, che ha tutte le carte in regola per affermarsi.

Nelle scorse ore, il gigante dell’e-commerce, fondato da Jeff Bezos, ma ormai attivo anche nella produzione di contenuti multimediali, e nell’erogazione di servizi tramite la piattaforma cloud “AWS” (Amazon Web Services), ha comunicato la nascita del servizio multipiattaforma “Amazon Chime”, dedicato ai meeting online

Amazon Chime si rivolge a quelle aziende che hanno molte sedi distaccate, magari anche con fusi orari differenti, e che devono – sovente – provvedere da sole ad una complessa architettura di comunicazione interna. Sotto questo profilo, Amazon fornisce tutto l’occorrente, sempre basato sui suoi cloud AWS, ed erogato a banda larga: l’azienda interessata non dovrà far altro che scaricare il software Amazon Chime sui terminali dei dipendenti, che siano PC, Mac, o device mobili Android e iOS.

Il software, a quel punto, interagirà col calendario di Google, o di Outlook, e consentirà di fissare un appuntamento per una riunione telematica: al momento opportuno, sarà il programma stesso a chiamare i partecipanti, i quali non dovranno inserire PIN ma effettuare un semplice click per aderire all’invito, o per notificare un ritardo.

Entrati nell’ambiente cooperativo, una pratica interfaccia mostrerà tutti i partecipanti, evidenziando quello che sta parlando – in modalità audio (Hi-FI) e video (qualità HD) – e permettendo di silenziare gli altri, onde contenere il rumore di fondo. Ovviamente, sarà anche possibile dialogare tramite la chat testuale, all’interno di apposite chat room tematiche, e condividere idee e documenti, tramite lo sharing del Desktop, o di file vari. Tutto ciò che verrà detto, o condiviso, tramite Amazon Chime sarà a prova di hacker, in quanto codificato con l’algoritmo crittografico AES a 256 bit.

Per poter sfruttare le feature di Amazon Chime è necessario scaricare l’eseguibile per il proprio sistema (Mac, Windows, Android, iOS), e scegliere il tipo di profilo: con l’account base, gratuito, è possibile chattare e video-conversare in forma one-to-one (utile quando si è in mobilità), mentre quello Plus, al prezzo di 2.5 dollari mensili per utente, offre – sempre a 2 sole persone – maggiori servizi (controllo remoto/condivisione desktop, 1 GB di spazio per lo scambio dei documenti, l’accesso alla rubrica aziendale). La totalità delle funzionalità, infine, si ottiene con l’abbonamento PRO che, per 15 dollari mensili cadauno, sblocca anche le videoconferenze sino a 100 persone.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sino a quando si trattava di difendersi dalle app di messaggistica, Skype poteva dormire sonni tranquilli: in fondo, il suo uso è sempre stato un po' più rivolto al mondo del business, ed ai professionisti. Tuttavia, con la discesa in campo di Amazon, e dei suoi ben rodati cloud services, iniziano i veri grattacapi per il VoIP di Microsoft: per com'è stato strutturato, Amazon Chime può benissimo battersi ad armi pari, sfruttando approccio ed interfaccia più moderni e funzionali del rivale, che un po' - ammettiamolo - si era seduto sugli allori, ben pago di una concorrenza sino all'altro ieri inesistente...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!