Iscriviti

Trauma psicologico: una cicatrice indelebile che condiziona la personalità

Il trauma psicologico può lasciare ferite indelebili che difficilmente si rimarginano, creando così dei segni indelebili che si cronicizzano fino a compromettere la vita delle persone.

Salute
Pubblicato il 25 marzo 2018, alle ore 16:21

Mi piace
8
0
Trauma psicologico: una cicatrice indelebile che condiziona la personalità

Il trauma psicologico è scaturito da un evento traumatico che colpisce l’individio che lo ha vissuto. L’evento traumatico può essere singolo o ripetuto più volte nel tempo. Una conseguenza connessa allo shock causato dal trauma, è che la mente umana non riesce ad eleborare e metabolizzare l’accaduto.

Questo spiega perché il “trauma” si fissi in qualche modo nella mente del soggetto in modo permanente. Con il passare del tempo, senza un’adeguata terapia l’individuo può mostrare dei forti cambiamenti nella personalità.

Il trauma non assume mai uguale significato per le persone. Tutti durante il corso della vita possono sviluppare a seguito di alcuni eventi una situazione traumatica, ma è una dimensione prettamente soggettiva. Ciò che è traumatico per una persona non è detto lo sia per un altro.

I sintomi dopo un trauma psicologico

I primi indizi che definiscono una sindrome da trauma psicologico, emergono quando l’attenzione del soggetto inizia a scarseggiare, in quanto i suoi pensieri vengono distratti da flashback continui dell’evento traumatico. Ma è in particolare nella trama della coscienza che avvengono i sintonimi dissociativi, che diventano pericolosi per il soggetto in quanto generano una frammentazione nella personalità dell’individuo, riflettondosi anche nel modo di vivere.

Come spiega il psicoterapeuta Onno Van Der Hart, nella sua opera Fantasmi del sé, a seguito di traumi: “ogni indizio che richiami alla memoria il trauma, diverrà un potenziale innesco delle emozioni sperimentate in luogo del trauma vissuto“. La vita del soggetto si modella quindi cercando di fuggire dai situazioni che potrebbe innescare l’evento traumatico, si metteranno quindi in atto evitamenti di: atmosfere, persone, luoghi e situazioni. Ma nello stesso tempo verranno effettuate anche situazioni interiori come pensieri, eventi mentali, ricordi.

Molte persone manifestano un trama psicologico a seguito cure in ospedale, chemioterapie, superamento del cancro e altre situazioni difficili. Il disturbo post traumatico da stress si manifesta spesso con attacchi di panico, con pensieri ossessivi, sogni ed incubi. Per parlare del disturbo post traumatico bisogna che i disturbi si manifestino almeno per un mese, interferendo nella vita quotidiana delle persone.

Le cure per superare eventi traumatici

La cura dei soggetti colpiti da eventi traumatici deve prevedere un approccio integrato, ovvero “l’aiuto” e un percorso svolto da psicoterapeuta e psichiatra. Ma come ormai si evidenzia da alcuni anni, importante è anche una cura che parta e attraversi il corpo; ecco perché si ritengono estremamente importanti yoga, attività aerobica, mindfluness, meditazione e psicoterapia sensomotoria. Per queste discipline curare il corpo vuol dire arrivare a curare la mente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - Il trauma psicologico è spesso subdolo ed agisce in modo silenzioso, fino a scatenarsi improvvisamente nella vita delle persone. Molte situazioni ed eventi possono portare traumi. E' importante che chiunque senta un cambiamento difficile nella propria vita si rivolga a professionisti per chiedere aiuto. Il trauma psicologico ha bisogno di un percorso con psicoterapeuta e poi ognuno può individuare l'attività fisica che lo faccia sentire meglio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!