Iscriviti

Torna la sifilide, troppe app per incontri

Negli ultimi anni, secondo gli esperti, si sarebbe verificato un boom di infezioni veneree; esse sarebbero causate dalla presenza di troppi siti di incontri e dal sesso occasionale ad essi collegato.

Salute
Pubblicato il 7 febbraio 2020, alle ore 14:11

Mi piace
7
0
Torna la sifilide, troppe app per incontri

Dopo molti anni la sifilide torna a fare paura: la malattia, descritta per la prima volta nel XVI secolo, che si era affievolita negli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento tanto da considerarsi quasi sconfitta, sembra essere tornata secondo la registrazione di un notevole aumento dei casi. L’aumento di contagi sarebbe a livello internazionale, anche in Italia, e riguarderebbe in generale molte malattie sessualmente trasmissibili.

Secondo i dati raccolti dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), nel mondo si verificherebbero tre milioni di contagi da infezioni sessuali al giorno; nel 2018, si sarebbero presentati 357 milioni di casi di origine batterica e 745 milioni di origine virale. Nello specifico, evidenziano gli esperti, si conterebbero 143 milioni di contagi da tricomoniasi, 131 da clamidia, 78 di gonorrea e 6,5 da sifilide; inoltre si aggiungono le stime riguardanti il numero di persone che hanno contratto infezioni quali papilloma virus ed herpes simplex.

A lanciare l’allarme sarebbe stato l’Istituto Gallicano di Roma: i dati presentati ad un convegno medico parlano chiaro, evidenziando come le segnalazioni di malattie sessualmente trasmissibili siano aumentate da 4000 all’anno a 5300, in un decennio. A destare maggiore preoccupazione sarebbero i contagi da sifilide, i quali sarebbero passati da 80 casi annui negli anni Novanta, a 420 dopo il Duemila.

Secondo gli esperti, le ragioni della proliferazioni di queste malattie, che si credevano quasi del tutto superate, sarebbero da ricercarsi anche nella tecnologia. Infatti, le app per incontri, anche a fini sessuali, sono caratterizzate dalla velocità degli incontri e dalla scarsa o nulla conoscenza tra le persone; tali variabili, associate all’assenza di precauzioni, possono creare un insieme pericoloso.

Tale meccanismo, spesso aggravato anche dall’assunzione di droghe al fine di migliorare le prestazioni, vede come principali protagonisti giovani e giovanissimi: essi, stando ai dati raccolti, farebbero ampio uso delle app per incontri al fine di ottenere prestazioni sessuali, anche di gruppo. Le stime Oms del 2019 contano all’incirca 661 mila casi di sifilide congenita, causa di almeno 200mila morti neonatali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Laura Filippi

Laura Filippi - Spesso si parla di come l'argomento sesso sia cambiato di generazione in generazione e di come molti tabù siano stati abbattuti dagli anni che passano. Sicuramente la ricerca a portata di mano, con la tecnologia onnipresente, ha aumentato esponenzialmente le occasioni per avere rapporti sessuali e di conseguenza, purtroppo, anche per i contagi da malattie sessualmente trasmissibili.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!