Iscriviti

Sostenere i "pendolari della salute" con la campagna nazionale #Comeacasa

Sosteniamo i "pendolari della salute" e l'Associazione CasAmica con la campagna nazionale #Comeacasa, affinchè le persone che si spostano dalla propria città per ricevere cure mediche possano ricevere una calorosa accoglienza.

Salute
Pubblicato il 30 aprile 2019, alle ore 17:34

Mi piace
23
0
Sostenere i "pendolari della salute" con la campagna nazionale #Comeacasa

Nel nostro Paese sono più di 1 milione i “pendolari della salute“, ovvero le persone che si spostano dalla propria città di residenza, in condizioni fisiche e psicologiche difficili, per curarsi in strutture ospedaliere di qualità. Di questi, circa 70 mila sono minori, accompagnati spesso dai propri genitori. 

L’Associazione CasAmica onlus, che in 30 anni di attività ha accolto più di 80mila persone, ha organizzato una campagna nazionale solidale chiamata #ComeACasa, in corso fino al 1 maggio, affinchè queste persone possano trovare sollievo, nonostante la malattia, attraverso un posto letto, un supporto e il calore di una famiglia.

Attualmente CasAmica mette a disposizione sei strutture di accoglienza, aperte 365 giorni l’anno e localizzate tra Roma, Milano e Lecco, per un totale di circa 200 posti letto. Il 73% delle persone accolte dalla onlus proviene dal Sud Italia (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia) e dalle isole, l’1% viene dall’estero, soprattutto dall’Est Europa. L’obiettivo di questa nuova campagna di sensibilizzazione è quello di arrivare ad accogliere un numero di persone maggiore. 

Stefano Gastaldi, direttore di CasAmica onlus, ha infatti spiegato: “La richiesta è molto più alta di quella che riusciamo a sostenere. Soltanto nel 2018 CasAmica, grazie alle nostre strutture sul territorio e al prezioso supporto di 120 volontari, è riuscita ad accogliere e assistere quasi 7mila persone e ad indirizzarne molte altre verso le strutture di accoglienza della rete “A Casa Lontani da casa”, ma non basta. Non tutte le persone che ne hanno bisogno riescono a trovare una sistemazione”. 

Per sostenere questa campagna ognuno di noi può dare il suo piccolo contributo inviando un sms o effettuando una chiamata da rete fissa al 45588. Il costo è di 2 euro per ciascun sms inviato e di 5 euro con chiamata da rete fissa.

Utilizzando la metodologia del Social Return on Investment (SROI), è stato possibile misurare l’impatto sociale, ambientale ed economico generato dal servizio: CasAmica quadruplica il valore delle donazioni, dal momento che ogni euro investito nelle attività di accoglienza genera in media 4,23 euro di beneficio sociale.

Per conoscere meglio l’iniziativa consultate il sito casamica.it.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesca Paola Scimenes

Francesca Paola Scimenes - Penso che questa sia davvero una gran bella iniziativa e quindi personalmente darò il mio sostegno alla campagna. Penso infatti che sia una cosa bella far sentire a proprio agio soprattutto i pazienti più piccoli, dando loro la possibilità di condurre una vita il più possibile normale insieme ai propri familiari, nonostante la lontananza da casa e la malattia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!