Iscriviti

Sindrome di Asperger: un rottweiler le impedisce di farsi del male

Ecco la storia di Danielle, della sua convivenza con la Sindrome di Asperger e del suo amato rottweiler, fedele compagno di avventura, che le impedisce di farsi del male e l'aiuta in questo percorso di vita così difficile.

Salute
Pubblicato il 17 giugno 2015, alle ore 08:32

Mi piace
0
0

Convivere con la Sindrome di Asperger non è semplice, così come non è facile condividere un momento in cui, affetti da una forte crisi depressiva, si cerca di farsi del male in modo volontario, soprattutto se la condivisione interessa il web ed il mondo dei social.

Ma non la pensa così Danielle Jacobs, originaria dell’Arizona, che ha deciso di mostrare al mondo intero la sua difficile esistenza e cosa significa vivere con la sindrome di Asperger, una particolare forma di autismo.

La ragazza ha così deciso di riprendersi con una videocamera per riuscire ad immortalare uno di quei momenti in cui, in preda ad improvvisi attacchi, comincia a picchiarsi e a farsi del male, postando poi il video su Youtube con la speranza che i media e l’opinione pubblica comincino a parlare di una malattia che non deve essere tenuta nascosta e della quale non bisogna vergognarsi.

“Questo è ciò che significa soffrire di Asperger…tutto questo è avvenuto realmente e non è stato facile per me decidere di aprirmi e di condividere quella che è la mia realtà quotidiana” queste le parole della Jacobs nell’introduzione del video, che ha però pregato gli utenti di non commentare il video in modo negativo.

Danielle, infatti, cerca ogni giorno di combattere il suo problema ed al suo fianco c’è un grosso rottweiler, il cui ruolo non è per nulla scontato. Il video mostra Danielle in piedi mentre piange e qualche secondo dopo iniziano in modo spastico pugni e schiaffi a se stessa.

Ecco, dunque, che interviene Samson, il suo amato rottweiler, che con gesti decisi impedisce letteralmente alla sua padroncina di farsi del male, convincendola a desistere ed evitando che quell’attacco potesse sfociare in un episodio di autolesionismo.

“Questo è un attacco e Samson è stato addestrato per riconoscere gli attacchi depressivi o quando mi infliggo dei colpi” spiega ancora la Jacobs.

L’episodio termina poi con un tenero abbraccio fra i due, con Danielle che, singhiozzando ed in un momento di lucidità, ringrazia affettuosamente il suo rottweiler per il prezioso aiuto che le ha dato.

Un video che cerca di abbattere i luoghi comuni sulla pericolosità dei rottweiler e che invita a lottare contro la Sindrome di Asperger, per la quale esiste anche una giornata internazionale, il 18 Febbraio.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!