Iscriviti

Pomodori Ciliegino contaminati da E.Coli. Già diversi casi di contagio

Pomodori ciliegino provenienti dal Marocco contaminati a E.Coli. Diversi casi di contagio registrati. Allarme in Italia, dove è arrivato parte del carico incriminato

Salute
Pubblicato il 4 giugno 2014, alle ore 11:17

Mi piace
0
0
Pomodori Ciliegino contaminati da E.Coli. Già diversi casi di contagio

Un carico di pomodori ciliegino provenienti dal Marocco sono risultati contaminati da E.Coli. La segnalazione di questa contaminazione arriva dalla Repubblica Ceca attraverso l’information for attention.

I pomodori ciliegino contaminati provengono dal Marocco, sono confezionati in Francia e da lì poi distribuiti in Italia, Francia, Germania, Repubblica Ceca, Regno Unito e Slovacchia. In Francia, in particolare, sono stati già registrati 26 casi di contagio da E.Coli ed è stato disposto il ritiro dei pomodori ciliegino dal mercato, come ha comunicato l’ARS, l’Agence Regionale de la Santé francese. “Tutti i casi riferivano di aver consumato pomodori provenienti dal Marocco. Questi pomodori sono importati e commercializzati da IDYL e sono distribuiti da numerosi rivenditori nazionali, tra cui Auchan, FRANPRIX, ALDI. I sintomi sono gastrointestinali (vomito, crampi addominali) e si verificano molto rapidamente dopo il consumo dei pomodori, ma sono di breve durata. Inoltre è stato segnalato un gusto sgradevole ed amaro”.

Si tratta di un carico di pomodori ciliegino di circa 50 mila kg ed al momento è stato predisposto il ritiro anche in Repubblica Ceca, dove si sono registrati degli altri casi di contagio del virus E.Coli. Al momento, però, come riferisce un comunicato del Ministero per l’agricoltura del Marocco, non sarebbe ancora stato individuato un nesso tra le contaminazioni dei pomodorini ciliegino ed i casi di contagio registrati fino ad oggi.

Dilaga la paura anche negli altri paesi in cui i pomodori ciliegino sono stati esportati, tra cui anche l’Italia, dove in particolare in queste ore è scoppiata la polemica da parte delle associazioni dei consumatori come Sportello dei diritti e Altroconsumo, i quali hanno chiesto rassicurazioni da parte del Ministero della Salute in merito a questa questione. La contaminazione dei pomodori ciliegino ed i casi di contagio, infatti, sono emersi da diverse settimane, ma al momento non sono state ancora fornite delle risposte, né tantomeno delle rassicurazioni agli italiani circa il consumo di questo prodotto.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!