Iscriviti

Per dimagrire serve il cervello. Se ben allenato tiene lontane le tentazioni

Il cervello, se ben allenato, può riuscire a tenere lontane le tentazioni davanti a cibi ingrassanti e poco salutari, preferendo i cibi sani. E' questa la scoperta di uno studio recente. La sperimentazione è ancora in corso

Salute
Pubblicato il 2 settembre 2014, alle ore 18:56

Mi piace
0
0
Per dimagrire serve il cervello. Se ben allenato tiene lontane le tentazioni

Per dimagrire serve il cervello. Non è solo un modo di dire, ma il risultato di una ricerca scientifica condotta dagli scienziati della Tufts University e del Massachusetts Nutrition&Diabetes.

Secondo lo studio, infatti, un allenamento mirato permette al cervello di rifiutare alcuni alimenti, che tanto piacciono al palato ma che non sono affatto salutari, aumentando di contro il fascino suscitato da quelli più salutari. “Noi non iniziamo la nostra vita amando le patatine fritte e odiando, per esempio, la pasta integrale” ha spiegato Susan B. Roberts della Tufts University. “Questo condizionamento avviene nel tempo, in risposta al fatto di mangiare, più volte, ciò che troviamo fuori, in un ambiente alimentare tossico”.

Gli studiosi hanno studiato le preferenze, a livello cerebrale, di tredici uomini e donne obesi ed in sovrappeso. “Anche se altri studi hanno dimostrato che le procedure chirurgiche come il bypass gastrico possono indurre a ridurre il consumo del cibo in generale, questo non è molto soddisfacente” per le persone, “perché non rende gli alimenti sani più attraenti” commenta il primo autore de lavoro, Thilo Deckersbach, psicologo del Massachusetts General Hospital.

“Invece qui dimostriamo che è possibile spostare le preferenze dal cibo spazzatura a quello sano senza intervento chirurgico. Certo, occorre approfondire le ricerche” aggiunge Roberts “ma siamo molto incoraggiati dal fatto che il programma di perdita di peso sembra modificare gli alimenti da cui le persone sono più tentate”.

Si tratta di una scoperta molto importante dal momento che riuscirebbe a difenderci dalle tentazioni di fronte a cibi poco salutari, che un cervello ben allenato non percepisce come attraenti. La sperimentazione ovviamente va ancora avanti e nei prossimi mesi si potrebbero fare nuovi ed importanti passi avanti, che potrebbero cambiare la vita di tutti coloro che devono costantemente fare i conti con il proprio peso e con la bilancia.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!