Iscriviti

Nobel per la Medicina assegnato a James Allison e Tasuku Honjo per le terapie anticancro

Il Premio Nobel per la Medicina 2018 è stato assegnato a James P. Allison e a Tasuku Honjo per la scoperta sull'immunoterapia anticancro. I loro studi hanno rilevato come le cellule del sistema immunitario attaccano quelle tumorali e li bloccano.

Salute
Pubblicato il 1 ottobre 2018, alle ore 16:35

Mi piace
6
0
Nobel per la Medicina assegnato a James Allison e Tasuku Honjo per le terapie anticancro

Il Premio Nobel per la Medicina 2018 è stato assegnato a James P. Allison e a Tasuku Honjo. I due ricercatori, il primo affiliato all’università del Texas, l’altro a quella di Kyoto, hanno svolto delle ricerche sulle le terapie per combattere i tumori.

La loro scoperta è stata molto importante. I loro studi, infatti, hanno rilevato i meccanismi con i quali le cellule del sistema immunitario attaccano quelle tumorali e li bloccano. Nel nostro corpo ci sono delle proteine che attivano il sistema immunitario e che sono fondamnetali per combattere contro i tumori.

La ricerca

Nel nostro organismo ci sono due proteine capaci di combattere i tumori. Questa è la scoperta che ha permesso a Allison e Honjo di vincere il Premio Nobel per la medicina 2018 premiati per lo studio sull‘immunoterapia anticancro.

I due ricercatori, che lavorano entrambi negli Stati Uniti, hanno scoperto le due proteine. Allison ha studiato le proteine che funzionano come freno del sistema immunitario e ne ha intuito la capacità di aggredire i tumori; Honjo, invece, ha scoperto una proteina delle cellule tumorali che funziona da freno, con un’azione differente rispetto a quanto noto in medicina.

Entrambe le scoperte hanno permesso di fare nuove sperimentazioni terapeutiche che risultano promettenti ma ancora in via sperimentale.

Giorgio Minotti, preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Campus Biomedico di Roma, ha affermato che “questa scoperta riguarda la salute di moltissimi pazienti e ha un valore eccezionale. Il premio rappresenta un’investitura accelerata per il futuro di questa strategia. Visti i suoi costi, bisogna ora affrontare anche il problema della sostenibilità”.

La motivazione dell’assegnazione del premio Nobel

I due scienziati sono stati premiati per la scoperta dell’immunoterapia anticancro. Ad annunciarlo è stato il Karolinska Institutet di Stoccolma in Svezia. Il riconoscimento ammonta a 9 milioni di corone svedesi, ovvero oltre 871 mila euro.

La motivazione ufficiale che spiega i motivi dell’assegnazione del premio riporta che i due scienziati “hanno capito che si può stimolare il sistema immunitario per attaccare le cellule tumorali, un meccanismo di terapia assolutamente nuovo nella lotta ad un tipo di malattia che uccide ogni anno milioni di persone e che costituisce una delle più gravi minacce alla salute dell’umanità“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - Un altro passo avanti per la ricerca e la lotta contro i tumori. Questo premio apre le porte a nuove sperimentazioni e alla possibilità di ridurre i casi di mortalità che purtroppo ancora oggi ci fanno dire "ci ha lasciato per un brutto male". Ci vorrà ancora tempo ma l'importante è non perdere la speranza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!