Iscriviti

Nel mondo un decesso ogni 20 è causato dall’abuso di alcol.

L’ultimo rapporto pubblicato dall’OMS mette l’accento sul consumo eccessivo di alcol, un male che ogni anno finisce per uccidere circa 3 milioni di persone in tutto il mondo.

Salute
Pubblicato il 25 settembre 2018, alle ore 12:15

Mi piace
10
0
Nel mondo un decesso ogni 20 è causato dall’abuso di alcol.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha appena presentato l’ultimo rapporto che prende in esame il consumo di alcol a livello mondiale.

I dati diffusi non sono certo dei più confortanti. Il fenomeno è ben lungi da potersi considerare circoscritto: ogni anno nel mondo sono 3 milioni le persone che perdono la vita a seguito dell’abuso di sostanze alcoliche.

I dati del report

Per rendere l’idea di quale sia la portata di questo dramma, il rapporto sottolinea di essere di fronte ad una cifra più alta delle vittime per Aids, violenze ed incidenti stradali messi insieme. Ancora oggi il 5,3% di tutte le morti è legato a questa triste abitudine: in altre parole ad ogni 20 decessi, uno si può ascrivere alle conseguenze nefaste provocate dall’alcol. Se poi si considera la sola fascia di età compresa tra i 20 e i 29 anni, la predetta percentuale è più che raddoppiata (13,5%).

Il lato più subdolo dell’abuso di sostanze alcoliche sta proprio nel fatto di poter generare diverse patologie: oltre al diabete, alle epatiti e alle malattie cardiovascolari, secondo le ultime ricerche sarebbero riconducibili all’alcol non meno di 200 malattie. Senza poi dimenticare che non di rado possono diventare la concausa di incidenti stradali o altre morti di origine violenta.

Ad ogni modo l’OMS ha osservato l’esistenza di quelle che sono state definite “alcune tendenze globali positive”. Il che vuol dire che negli ultimi anni si assiste ad una maggior attenzione da parte di chi beve. Si alza quindi il gomito con più moderazione, da qui le morti sono scese a 3 milioni rispetto ai 3,3 milioni del 2012. Questo non significa affatto che si debba abbassare la guardia: secondo le ultime stime, a livello mondiale sono 2,3 i miliardi di persone che bevono alcolici.

I più inclini a consumare queste sostanze rimangono gli uomini: ciò spiega anche perché solo un quarto delle persone che muoiono per le conseguenze dell’alcol è rappresentato dalle donne. Ad oggi chi è solito bere alcol consuma mediamente 2 bicchieri di vino al giorno, oppure una bottiglia di birra o 2 “shottini” (i mini drink) di super alcolici.  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Il consumo di alcol continua ad essere una piaga difficile da sconfiggere. Il problema sta tutto nella moderazione, in quanto alzare il gomito può essere davvero facile. A quel punto si rischia di finire nel vortice della dipendenza, una malattia dalla quale diventa difficile uscirne. Bisogna quindi avere l’accortezza di saper dire basta al momento giusto. Il rischio di incappare in seri problemi di salute è sempre dietro l’angolo

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!