Iscriviti

Mal di schiena a 11 anni: aumentano i casi, ma lo sport riduce il rischio

Sempre più ragazzi di 11 anni soffrono con il mal di schiena. La principale colpa è data alla vita sedentaria. Praticare sport, però, può evitare problemi, anche con il passare degli anni.

Salute
Pubblicato il 21 settembre 2018, alle ore 11:06

Mi piace
4
0
Mal di schiena a 11 anni: aumentano i casi, ma lo sport riduce il rischio

Il mal di schiena generalmente viene paragonato ai primi dolori in età non proprio giovane, generalmente attorno ai 50 anni. Al giorno d’oggi, però, sono sempre di più i ragazzi che già da 11 anni soffrono di colpi della strega o problemi alla colonna vertebrale. Nei casi peggiori, i ragazzi risultano addirittura invalidanti. 

La colpa di tutto ciò, è data maggiormente al fatto che i ragazzi, ma anche gli adulti, passano molto tempo avanti a computer e tablet, magari accovacciando la schiena o accavallando le gambe (per quest’ultimo vale un discorso a parte). Proprio lo sport, allora, viene in soccorso poiché, se praticato regolarmente, consente di ridurre il rischio di dolori alla schiena.

Lo sport previene il mal di schiena

Il dottor David Pomarici, che è fisioterapista, osteopata, e responsabile del Servizio di posturologia dell’età evolutiva presso il GRUPPO INI, Istituto Neurotraumatologico Italiano, afferma che non si tratta principalmente nel modo in cui ci si siede a favorire i dolori, come invece succede per la scoliosi. Il problema è che i ragazzi per stare avanti ai computer, fanno poca attività fisica, o hanno addirittura dei passatempi sedentari

Nel caso del mal di schiena, una percentuale di rischio è dovuto anche all’aspetto genetico: se qualcuno in famiglia ne soffre, è molto probabile che ciò possa ritorcersi sui figli, o nipoti. Passare molte ore avanti ai monitor, non solo evita ai ragazzi di fare sport, ma porta anche problemi di obesità, e di vista. L’ideale sarebbe praticare un’ora al giorno a fare sport, ma anche semplicemente farsi una passeggiata per la città.

Il dottor Pomarici, inoltre, conferma che si dovrebbe iniziare già dai 6 anni con sport individuali, in modo da capire il “limite” del proprio fisico, per poi, verso i 12 anni, passare a sport di squadra. Nel caso del mal di schiena, inoltre, ci sono sport più specifici mirati a migliorare la postura.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Fare attività fisica è molto importante. Non solo consente di sfogare eventuali delusioni o rabbia (nel caso degli studenti all'Università, per un esame andato male o simili), ma anche di attivare una risposta più attiva agli stimoli che si presentano tutti i giorni nel nostro percorso quotidiano. Ad esempio, fare attività fisica consente di subire meno danni in caso di caduta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!