Iscriviti

Lychee, il frutto esotico che in India sta uccidendo i bambini

Sono più di 30 i bambini che nelle ultime due settimane sono morti a causa di una malattia cerebrale verificatasi subito dopo aver mangiato dei lychee. Altri 40 bambini sono ricoverati in terapia intensiva.

Salute
Pubblicato il 15 giugno 2019, alle ore 12:34

Mi piace
14
1
Lychee, il frutto esotico che in India sta uccidendo i bambini

Negli ultimi 10 giorni, dopo aver mangiato i lici (lychee o litchi), 31 bambini sono morti. Pare che la malattia cerebrale mortale sia stata causata da una sostanza tossica che è contenuta nel frutto esotico. È successo in India.

Secondo quanto riferisce il quotidiano inglese, Guardian, le morti dei bambini sono state registrate in due diversi ospedali che si trovano nell’est del Paese, nel distretto di Muzaffarpur, un distretto conosciuto proprio per le intense coltivazioni di lychee.

Le probabili cause

Ashok Kumar Singh, il capo dei medici dello Sri Krishna Medical College and Hospital che ha dato voce alla situazione, avrebbe riferito che tutti i bambini deceduti avevano “gli stessi sintomi da encefalite acuta (AES)”, riporta ilfattoquotidiano.it. La maggior parte dei piccoli pazienti ha avuto “un’improvviso crollo dei livelli di glucosio nel sangue“.

I medici di due ospedali stanno curando gli altri 40 bambini ricoverati nei reparti di terapia intensiva con gli stessi sintomi dei piccoli deceduti: “Stiamo facendo del nostro meglio per salvarli”, ha assicurato il funzionario sanitario. Avrebbe inoltre fatto sapere che il dipartimento della salute ha messo in guardia le famiglie con un avviso: durante l’estate calda, in particolare quando le temperature diurne vanno oltre i 40 gradi Celsius, sono invitate a prendersi cura dei loro bambini.

Altre volte in India ci sono stati dei casi simili a quello di questi giorni, sempre in concomitanza alla maturazione dei lychee. La malattia che il frutto provoca è chiamata Chamki Bukharnel 2014 non è passata inosservata per aver causato 150 vittime. L’anno seguente, il 2015, un gruppo di ricercatori statunitensi ha voluto studiare il fenomeno e ha così potuto spiegare che la sindrome da encefalite acuta con molta probabilità è causata da una sostanza tossica contenuta nel frutto esotico, ma saranno altri studi ad affermare con certezza se è questa sostanza a causare convulsioni, uno stato mentale alterato e, in oltre un terzo dei casi, la morte.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Penso che se le morti avvengono sempre dopo l'assunzione dei lici, e in concomitanza con l'estate calda, sia il calore a mettere in moto la sostanza tossica, perché - secondo quanto mi è stato riferito - di per sé questi frutti hanno anche proprietà benefiche per il corpo, essendo in particolare ricchi di vitamine. Tutto però ha un suo ciclo vitale "sano", oltre il quale è meglio lasciar perdere.

Lascia un tuo commento
Commenti
Claudia Marinescu
Claudia Marinescu

16 giugno 2019 - 12:53:17

Assurdo!!!

0
Rispondi