Iscriviti

L’obesità può essere forte causa di infiammazione per l’ intestino

Da una ricerca è emrso che lo stato della mucosa aumenta la resistenza all’insulina, e favorisce un maggior flusso di zuccheri e grassi verso altri tessuti dell’organismo. Questo processo aggrava la situazione degli obesi.

Salute
Pubblicato il 27 giugno 2015, alle ore 19:14

Mi piace
0
0
L’obesità può essere forte causa di infiammazione per l’ intestino

L’obesità può essere forte causa di infiammazione per l’ intestino.

Da una scoperta recente, ottenuta da uno studio congiunto di diversi istituti di ricerca e clinici parigini, tra cui l’Inserm, il CNRS, l’ospedale Pitié-Salpêtrière, e pubblicata sulla rivista Cell Metabolism, è emerso che la situazione clinica di persone obese sarebbe aggravata da alcune alterazioni della mucosa dell’intestino tenue provocate da alcune  sostanze nutritive come zuccheri e grassi. 

La particolare conformazione anatomica dell’intestino tenue, che risulta ripiegato su sé stesso e con numerose estroflessioni e che è grande all’incirca quanto un campo da tennis, in caso di obesità aumenta le dimensioni aumentando del 250%. Il volume smisurato della superficie determina un’alterazione dello scambio dei nutrienti di passaggio. L’analisi condotta sui tessuti di 185 pazienti prelevati durante interventi di chirurgia bariatrica e dati in studio ai ricercatori, hanno permesso di fare un confronto tra tessuti di 33 soggetti normopeso andati incontro a biopsia per ragioni di controllo. Oltre all’aumento della superficie, l’analisi dei tessuti ha rivelato anche dei cambiamenti strutturali che secondo i ricercatori stanno alla base del fenomeno dell’auto-aggravamento dell’obesità. 

I ricercatori hanno osservato, nei pazienti e non nei normopeso, una colonizzazione dell’epitelio del digiuno attuata dai linfociti T, che aumenta pari passo con il livello di obesità. Ecco le spiegazioni degli autori dello studio:” L’obesità grave provoca un cambiamento delle difese immunitarie nell’intestino tenue. L’attivazione delle cellule immunitarie, pur non distruggendo la mucosa intestinale, ne modifica il funzionamento”. 

La mucosa costantemente infiammata avrebbe anche l’effetto di aumentare la resistenza all’insulina, e così produce un maggior flusso di zuccheri e grassi verso altri tessuti dell’organismo: questoa situazione andrebbe ad aggravare l’obesità. I ricercatori hanno dunque dimostrato con questo studio che un simile meccanismo è in atto anche nell’intestino tenue.  

La ricerca e lo studio potrebbe portare in futuro delle migliorie e nuove scoperte per eseguire trattamenti anti infiammatori  e poter intervenire sulle alterazioni metaboliche che vanno a peggiorare, creando un vero circolo vizioso, la vita degli obesi gravi. Un’altra cosa che i ricercatori stanno cercando di scoprire sono le cause che riguardano la variabilità individuale delle caratteristiche infiammatorie dell’intestino, da cosa viene originata e cosa si potrebbe fare per arginarle. Il futuro riserva sicuramente nuove scoperte per migliorare la vita degli obesi. 

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!