Iscriviti

Lo stress cronico fa male alla vista, può aggravare malattie come il glaucoma

Lo stress cronico può portare alla perdita della vista, secondo gli studi effettuati in un'Università tedesca. Ecco cosa è emerso dalle ultime ricerche.

Salute
Pubblicato il 24 giugno 2018, alle ore 14:23

Mi piace
7
0
Lo stress cronico fa male alla vista, può aggravare malattie come il glaucoma

Lo stress fa male. Quante volte abbiamo sentito una frase simile? Spesso, quando si utilizza questo modo di dire, il riferimento alle condizioni di salute è piuttosto astratto. Tuttavia, in quel che si dice un fondo di verità c’è: secondo una ricerca condotta nell’Università tedesca di Magdeburg, lo stress fa male alla vista. In particolare, un’esposizione continua può comportare la totale perdita della vista. La ricerca è stata pubblicata anche sulla rivista EPMA Journal.

Il direttore dell’Istituto di Psicologia Medica, Bernhard Sabel, che tra l’altro è colui che ha dato vita a questa ricerca, fa sapere che dopo l’accurata analisi di numerosi studi e test clinici, la condizione di stress cronico, visibile nel corpo tramite l’ormone cortisolo, contribuisce in modo notevole alla perdita della vista, ma anche all’aggravarsi di malattie come il glaucoma e la degenerazione maculare senile.

Come ridurre lo stress

Ridurre lo stress, dunque, è molto importante, non solo per il proprio benessere mentale, ma anche fisico. Tra i metodi più comuni, c’è quello di praticare una forma di meditazione. Può essere d’aiuto anche fare passeggiate di dieci minuti. Camminare aiuta l’endorfina, che riduce gli ormoni dello stress. Praticare Yoga, può essere una valida alternativa: con questa pratica è possibile imparare a gestire la respirazione che non è così facile come sembra. Respirare velocemente, comporta una consumo maggiore di ossigeno che a sua volta porta ad un aumento della tensione. Si ottiene l’effetto opposto se la respirazione ha un ritmo più moderato e regolare.

A causare maggiore stress, ci pensano gli schermi di computer e smartphone. Infatti, qualche rivista consiglia addirittura, prima di andare a dormire, di spegnere almeno un’ora prima il proprio pc, o il proprio cellulare: in questo modo si può riposare meglio. La musica, è uno dei modi migliori per ridurre al minimo lo stress. Nello specifico quella classica rallenta il battito e diminuisce la pressione.

Anche masticare un chewing gum aiuta a scaricare la tensione. Ciò è dovuto al fatto che essendo presi dal masticare, un’attività che consuma energie, possiamo utilizzare la gomma come un vero e proprio antistress (come quelle palline antistress che vengono strette nella mano quando ci si bisogna sfogare). Questi sono solo alcuni dei consigli per vivere meglio. Stando alla ricerca di Sabel, ciò consente anche si ridurre gli effetti negativi alla vista.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Può sembrare quasi impossibile scappare dallo stress della vita quotidiana, soprattutto chi vive nelle metropoli italiane. Tuttavia, ogni giorno sarebbe buona abitudine dedicare a se stessi un paio d'ore della giornata a svagarsi un po'. Sia per ridurre lo stress. che per assaporare, in quel po' di tempo che abbiamo, la nostra vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!