Iscriviti

Let’s Weed, il portale per medici e pazienti pro cannabis terapeutica

L'idea arriva da Lecce e l'obiettivo del sito è quello di riunire, aggregare e mettere in contatto tra loro i pazienti che fanno uso di Cannabis a fine terapeutico, i medici che la prescrivono e i Cannabis Social Club presenti sul territorio

Salute
Pubblicato il 6 agosto 2015, alle ore 18:18

Mi piace
1
0
Let’s Weed, il portale per medici e pazienti pro cannabis terapeutica

Si chiama Let’s Weed ed è la prima startup in Italia per la promozione dell’uso legale della Cannabis a fini terapeutici. L’idea arriva da due trentenni originari della provincia di Lecce, Antonio Pierri e Stefano Rosato, il primo ingegnere e il secondo analista programmatore. Come spiegano proprio i fondatori di Let’s Weed, il nome dato all’iniziativa – così come la messa a punto del progetto stesso – vuole essere “un’esortazione a rompere i tabù, ad andare contro le ipocrisie tipicamente italiane”.

LetsWeed.com è la prima piattaforma italiana ad avere come obiettivo quello di riunire, aggregare e mettere in contatto tra loro i pazienti che fanno uso di Cannabis a fine terapeutico, i medici che la prescrivono e i Cannabis Social Club. Di questi in Italia ne esiste per ora solo uno – quello gestito dall’associazione LapianTiamo di Racale, in provincia di Lecce -, ma altri due sono già in corso d’apertura: uno a Roma e uno a Foggia.

Grazie a questo sito – al momento ancora in fase di “coming soon”, ma che sarà presto attivo a tutti gli effetti – verrà offerto un supporto a 360° a migliaia di pazienti che vogliono curarsi ricorrendo a metodi naturali perché affetti da sclerosi multipla, cancro, SLA, dolore cronico, Parkinson, glaucoma e moltissime altre patologie. “Curarsi con la Cannabis, sotto la supervisione di un medico specializzato, è un diritto alla salute che il nostro Paese ostacola” spiega uno dei fondatori, che continua “Per alcune malattie molto gravi queste sostanze possono fare miracoli. Non sono droghe ma medicine“.

Sul sito sarà possibile avviare discussioni, nonché votare e recensire non solo i Cannabis Social Club ma anche i medici che prescrivono la Cannabis. Questi, per poter aderire al progetto di Let’s Weed, devono semplicemente registrarsi sul sito www.letsweed.com. I loro nomi vengono quindi inseriti su una mappa interattiva geolocalizzata che permetterà agli utenti di trovare in modo facile e veloce lo specialista più vicino a loro. Sulla stessa mappa dovrebbero apparire in futuro anche i Cannabis Social Club presenti sul territorio, con tanto di informazioni sui servizi offerti da ciascuno, così come avverrà anche per i medici aderenti.

A poco più di un mese dall’apertura delle iscrizioni sono già più di mille gli utenti ad essersi registrati, e anche l’adesione da parte dei medici è incoraggiante. Tra i professionisti che hanno accolto con entusiasmo il progetto e si sono registrati al sito c’è anche il Dott. Paolo Poli, primario della Terapia del dolore di Pisa che al momento segue ben 800 pazienti provenienti da tutta Italia che hanno optato per l’uso terapeutico di cannabinoidi nella speranza di riuscire a guarire dalle patologie che li affliggono.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ludovico Trevisani

Ludovico Trevisani - Trovo che l'idea avuta dai fondatori sia fantastica, e che ancora più bello sia il fatto che sono riusciti a renderla qualcosa di reale, concreto e soprattutto utile. Ognuno di noi ha le proprie idee riguardo l'uso terapeutico della cannabis, ed è giusto così. Proprio per questo è giusto che ognuno di noi abbia la possibilità di scegliere se e come curarsi. Questo può essere un ottimo primo passo: non verso la legalizzazione o la liberalizzazione, ma verso la libertà di scelta di ogni singolo individuo.

Lascia un tuo commento
Commenti
Luigi Marcario
Luigi Marcario

08 agosto 2015 - 16:41:23

Va bene la strada spero sia giusta!

0
Rispondi