Iscriviti

Legionella: come prevenirne la nascita ed il contagio

Il virus della legionella trova facilmente il suo habitat nei Paesi del mediterraneo, tra questi quindi, anche l’Italia e, per questo motivo, è bene conoscerlo e difenderci dalla prolificazione.

Salute
Pubblicato il 18 maggio 2017, alle ore 23:14

Mi piace
12
0
Legionella: come prevenirne la nascita ed il contagio

Il virus della legionella appartiene al gruppo dei batteri che si sviluppano nei ristagni d’acqua piccoli o grandi, all’aria aperta ma anche negli impianti industriali o domestici. La legionella sopravvive nutrendosi di calcare, di microorganismi, di ioni di ferro molto presenti nell’acqua soprattutto durante l’estate.

Il pericolo più grave per l’uomo è il contagio del virus attraverso le vie respiratorie che, a seconda della gravità e dell’insorgere di complicazioni, può portare anche alla morte del soggetto interessato.

La legionella nei luoghi comuni

La ricerca del batterio nei luoghi più comuni ha riscontrato che il batterio nasce e si sviluppa anche là dove meno ce lo aspettiamo, come a casa o in ufficio. In particolare trova il suo habitat negli elettrodomestici o negli impianti di areazione artificiale, di climatizzazione e di condizionamento, di deumidificazione degli ambienti, di nebulizzazione dell’acqua come può essere la doccia utilizzata di tanto in tanto.

Il virus può prolificare nei componenti interni di questi impianti in cui l’acqua scorre o nel processo di condensazione quando l’acqua ristagna per un po’ prima di evaporare. La presenza del virus è potenziale, non certa, là dove scorre o è presente acqua ad una temperatura tra i 25 e i 50 gradi C.

Le situazioni di rischio più frequenti

Volendo individuare le situazioni di rischio più frequenti per evitare l’insorgere della legionella si dovrà:

  • fare attenzione all’insorgere dei ristagni d’acqua capaci di favorire la formazione delle colonie batteriche;
  • accorgersi delle incrostazioni e dei depositi di calcare capaci di resistere ai disinfettanti;
  • tenere sotto controllo gli impianti di areazione e di riscaldamento centralizzato soprattutto se con numerose condutture, nei punti di giunzione infatti si genera il ristagno d’acqua;
  • evitare la presenza di serbatoi con l’accumulo d’acqua;
  • controllare che nei componenti degli impianti non ci sia corrosione o fenomeni di usura.

Dalla legionella ci si può difendere

Per prevenire la nascita della legionella e il suo contagio basta seguire periodicamente alcuni controlli:

  • disinfettare l’impianto idrico usando prodotti specifici;
  • far effettuare a personale specializzato la pulizia, la disinfezione degli impianti di ventilazione e di condizionamento, di umidificazione dell’aria, delle vasche e delle piscine per idroterapia;
  • far effettuare a personale specializzato il controllo degli impianti per verificare la presenza di ristagni, la formazione di calcare e chiederne l’eliminazione;
  • far effettuare il monitoraggio della presenza di Legionelle in tutti i sistemi di areazione e di distribuzione dell’acqua, soprattutto nei ambienti frequentati da più persone.
Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Fa un po’ impressione leggere che questo virus ci raggiunge attraverso l’acqua e può condurre alla morte. In particolare ho pensato alla doccia, ci sono situazioni di vacanza o di assenza da casa per lavoro in cui la si lascia ferma e lo spruzzo, al ritorno, è una forma di areazione che potrebbe essere stata colonizzata, dicono. Da oggi meglio lasciarla scorre un attimo prima di infilarci sotto!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!