Iscriviti

Le malattie dei reni sono correlate ad uno stile di vita sedentario

Secondo un recente studio dell'Università di Hong Kong, praticare regolarmente attività fisica riduce il rischio di sviluppare malattie renali croniche.

Salute
Pubblicato il 20 febbraio 2020, alle ore 19:11

Mi piace
16
0
Le malattie dei reni sono correlate ad uno stile di vita sedentario

Secondo un recente studio condotto dai ricercatori dell’Università di Hong Kong e pubblicato sulla rivista specializzata British Journal of Sports Medicine, praticare con regolarità attività fisica può allontanare il rischio di insorgenza delle malattie renali, soprattutto quelle di tipo cronico (MRC).

Nel dettaglio, chi si dedica all’esercizio fisico costantemente, correndo almeno un paio di volte a settimana o camminando ogni giorno per più di un’ora, ha una probabilità del 9% in meno di sviluppare malattie dei reni (nefropatia) rispetto a chi conduce uno stile di vita sedentario.

Una buona funzionalità dei reni è importante dal momento che i reni filtrano ed eliminano i prodotti di scarto del metabolismo, producono ormoni che regolano la crescita dei globuli rossi e l’equilibrio della pressione sanguigna. Nel mondo le persone affette da malattia renali sono circa 800 milioni; coloro che ne soffrono tendono ad avere un rischio maggiore di infarti e ictus.

Per arrivare alla scoperta di questa importante correlazione tra attività fisica e benessere dei reni, i ricercatori dell’Università cinese di Hong Kong hanno tenuto sotto osservazione le condizioni di salute di ben 200.000 individui adulti per un massimo di 18 anni. Quello che i ricercatori hanno osservato è che circa 11.000 partecipanti allo studio hanno sviluppato una nefropatia cronica e, analizzando poi i dati raccolti, hanno scoperto che gran parte di loro conduceva uno stile di vita prevalentemente sedentario, in cui lo sport risultava essere piuttosto assente.

Xiang Qian Lao, co-autore dello studio, ha commentato: “I risultati mostrano che l’esercizio fisico regolare può mitigare il deterioramento legato all’età nella funzione renale e il rischio di malattie renali croniche”. Gli esperti ricordano però che, oltre alla pratica dell’attività fisica, per il benessere dei reni ci sono altri importanti consigli da seguire, come mangiare sano, non fumare, controllare il peso corporeo, bere in abbondanza, ridurre il consumo di sale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesca Paola Scimenes

Francesca Paola Scimenes - Penso che ogni parte del nostro organismo debba funzionare correttamente affinché il nostro corpo possa essere completamente in salute. Lo sport e, più in generale, l'attività motoria è fondamentale non solo per la corretta funzionalità dei reni, ma anche per l'apparato cardiovascolare, il controllo del peso e il benessere della mente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!