Iscriviti

Lanciata la Campagna "M-Team – Contro la meningite per la salute dei nostri bambini"

Il 28 febbraio è stata lanciata la nuova campagna di sensibilizzazione "M-Team - Contro la meningite per la salute dei nostri bambini", che vede la partecipazione di quattro madrine d'eccezione, donne e madri allo stesso tempo.

Salute
Pubblicato il 1 marzo 2019, alle ore 18:47

Mi piace
23
0
Lanciata la Campagna "M-Team – Contro la meningite per la salute dei nostri bambini"

Ogni anno, in Italia, sono circa mille le persone che contraggono la meningite, patologia molto garve che consiste nell’infiammazione delle meningi, le membrane che rivestono il cervello. Queste membrane possono essere colpite da meningite meningococcica, a causa del batterio Neisseria meningitidis o meningococco. Sebbene la patologia colpisca ad ogni età, i soggetti più a rischio sono i bambini nella fascia di età 0-4 anni; le percentuali di mortalità sono del 10% per le persone infettate; il 10-20% subisce comunque gravi danni.

Per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione contro la meningite, il 28 febbraio è iniziata la campagna nazionale “M-Team – Contro la meningite per la salute dei nostri bambini”.

La campagna di prevenzione

M-Team è stata promossa dal Comitato nazionale Liberi dalla meningite, che dal 2011 promuove la lotta alla patologia.
L’obiettivo è promuovere, a partire dalla mamme, un’informazione corretta e completa sulla meningite, parlando di prevenzione vaccinale, sana alimentazione, corretta attività fisica. Tutti questi sono, infatti, gli elementi che ogni anno consentono di salvare circa otto milioni di vite (dati Oms).

Testimonial d’eccezione per questa iniziativa sono tutte giovani donne, lavoratrici e madri: Amelia Vitiello, avvocato e docente universitaria, presidente del Comitato, Tania Cagnotto, tuffatrice olimpionica, Sonia Peronaci, cuoca-imprenditrice e food influencer ed Elena Bozzola, medico, specialista in pediatria.

Elena Bozzola ha dichiarato: “Vaccinare i bambini è necessario per proteggerli. Siamo contornati da fake news e disinformazione. E’ spesso difficile fare la diagnosi di questa malattia. Vaccinandoli possiamo dare una speranza di vita ai bambini. Il vaccino è sicuro, innocuo, non fa male e previene una malattia che può essere tranquillamente evitata. Per i nuovi nati e per chi rientra nel calendario nazionale è gratuito”.

Sul sito ufficiale della campagna saranno presto rese pubbliche le date degli incontri nelle piazze italiane a supporto del progetto. E’ stato inoltre creato un hashtag ufficiale, #mteam19, per condividere e parlare dell’iniziativa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesca Paola Scimenes

Francesca Paola Scimenes - Trovo che questa campagna di sensibilizzazione sia molto importante, in primis per abbattere le resistenze che purtroppo ancora oggi ci sono in riferimento ai vaccini. I vaccini sono preparati biologici fondamentali, che hanno protetto e continuano a proteggere milioni di persone da malattie e morti causate proprio da queste malattie infettive.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!