Iscriviti

La disfunzione erettile predice l’infarto: lo rivela una ricerca di 10 anni

Secondo uno studio italiano del team di Carlo Foresta, Nicola Caretta, dell'Uoc di Andrologia e medicina della riproduzione di Padova, la disfunzione erettile è un campanello d'allarme per il rischio infarto.

Salute
Pubblicato il 12 ottobre 2018, alle ore 11:05

Mi piace
3
0
La disfunzione erettile predice l’infarto: lo rivela una ricerca di 10 anni

Alcuni giorni fa, sono stati diffusi alcuni risultati di una ricerca condotta dal team di Carlo Foresta, ordinario di Endocrinologia all’Università degli Studi di Padova, riguardo la salute maschile.

A quanto pare, la disfunzione erettile sarebbe un avviso di pericolo infarto. Parlarne con un medico potrebbe essere di grande aiuto per prevenire le patologie cardiovascolari.  La patologia è infatti un segnale distinto sulle condizioni di salute degli uomini, soprattutto per quanto concerne i problemi legati al cuore.

I risultati della ricerca

I risultati della ricerca sulla disfunzione erettile è il frutto di una ricerca durata 10 anni a Padova. Allo studio, ha collaborato anche Nicola Caretta, dell’Uoc di Andrologia e medicina della riproduzione di Padova.

Come rivela Foresta, i risultati hanno dato la possibilità di appurare il nesso tra questa patologia e il rischio di problemi cardiaci. 
Per ottenere un riscontro, sono stati esaminati trecento maschi tra i 35 ed i 65 anni mediante l’applicazione di eco-color-Doppler. Dai risultati, è emerso che tutti coloro che soffrono di patologie delle arterie cavernose presentano anche segni di compromissione vascolare generalizzata. Da ciò ne deriva l’aumento delle probabilità di sviluppare problemi cardiovascolari come ictus o infarto.

La notizia sarà diramata durante la presentazione di ‘Marroni Solidalì’, un progetto mirato alla sensibilizzazione degli uomini. L’iniziativa sarà sviluppata nel corso dei mesi di ottobre e novembre, con lo scopo di mettere in guardia gli uomini sulla prevenzione.

La prevenzione

In base a quanto riferito da Foresta, gli uomini provano ancora molto timore e senso di pudore riguardo questi argomenti e di conseguenza sono trattenuti nel rivelare l’esistenza del problema al proprio medico. Per questo motivo, gli uomini sono restii alla prevenzione, al contrario delle donne, e prendono sotto gamba molte patologie che con il tempo si possono rivelare gravi.

Per questo motivo, in collaborazione con l’Oms, sono state ideate delle iniziative di screening totalmente gratis per gli uomini che si terranno a novembre. Per poter prenotare basterà mettersi in contato con il numero 800100123.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonella D'amico

Antonella D'amico - Purtroppo, gli uomini tendono a sottovalutare molte problematiche in ambito di salute e non si controllano abbastanza. La prevenzione può rivelarsi fondamentale per curare alcune problematiche che con il tempo potrebbero andare ad aggravarsi. Parlare con il proprio medico, nel caso di verifichino episodi sospetti, è di principale importanza per la propria salute.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!