Iscriviti

La cannabis può aiutare a combattere i tumori, una ricerca tedesca lo conferma

Secondo uno studio portato a termine dai ricercatori tedeschi del Rostock University Medical Center, la cannabis conterrebbe delle sostanze capaci di poter combattere i tumori. Ecco più nello specifico cosa hanno scoperto.

Salute
Pubblicato il 25 luglio 2018, alle ore 18:57

Mi piace
11
0
La cannabis può aiutare a combattere i tumori, una ricerca tedesca lo conferma

Mentre in molti paesi è ancora in atto un’accesa discussione incentrata sulla legalizzazione della cannabis e su quelli che sono i suoi effetti terapeutici, un team di scienziati tedeschi del Rostock University Medical Center ha fatto una scoperta che ha davvero del sorprendente.

Stando alle loro conclusioni pubblicate sul British Journal of Pharmacology, la cannabis avrebbe al proprio interno delle sostanze chiamate fitocannabinoidi, capaci di stimolare la lotta contro le cellule tumorali. In altre parole questi composti rinforzerebbero il sistema immunitario, spronandolo a combattere più efficacemente i tumori.

Dopo aver revisionato oltre 100 precedenti studi che si erano occupati dei benefici della cannabis, gli scienziati tedeschi hanno voluto mettere in piedi il più grande studio clinico in materia. Le loro conclusioni hanno in qualche modo confermato una serie di precedenti ricerche, dalle quali era già emerso che i composti della cannabis sono in grado di limitare gli effetti collaterali delle terapie antitumorali come ad esempio la nausea.

Il professor Burkhaes Hinz, principale autore dello studio, ha però voluto far presente che “c’è ancora bisogno di ulteriori farmaci antitumorali. In questo contesto, l’accumulo di dati da modelli preclinici suggerisce che i cannabinoidi suscitano effetti anticancro su diversi livelli di progressione del cancro. Ora sono urgentemente necessari studi clinici per studiare l’impatto dei cannabinoidi sulla crescita e sulla progressione dei tumori nei pazienti”.

La cannabis avrebbe quindi un’importanza tutt’altro che trascurabile in campo oncologico. Per i ricercatori teutonici, avrebbe l’indiscusso pregio di impedire alle cellule tumorali di dividersi, invadendo i tessuti sani. Inoltre sarebbe in grado di bloccare l’afflusso di sangue alla massa tumorale, che non avrebbe così modo di espandersi. È chiaro che sono al momento necessarie ulteriori ricerche, ma se anche quest’ultime dovessero confermare le argomentazioni dei ricercatori tedeschi, a quel punto anche il dibattito intorno alla cannabis dovrebbe necessariamente tenerne conto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - La scoperta dei ricercatori tedeschi, oltre a fornire dei risvolti clamorosi, è anche potenzialmente in grado di modificare gli equilibri di un dibattito molto ostico come può essere la legalizzazione della cannabis. Se ulteriori studi dovessero confermare quanto scoperto, è chiaro che bisognerebbe prendere una posizione. Non dimentichiamoci che i tumori continuano ancora oggi a far paura e ad uccidere milioni di persone.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!