Iscriviti

Il Morbo Celiaco: ho un amico che non mangia il pane

Il Morbo Celiaco colpisce un adulto ogni 100 e nelle scuole è molto diffuso. Impariamo a conoscere questa patologia emergente

Salute
Pubblicato il 28 gennaio 2014, alle ore 09:27

Mi piace
0
0
Il Morbo Celiaco: ho un amico che non mangia il pane

Quasi in ogni scuola, ormai, c’è un bambino che a mensa diventa speciale. Non mangia pane, pasta, non può condividere con i nostri figli la merenda di metà mattinata. I nostri figli a volte tornano a casa confusi e, quando arriva il momento di invitare il loro compagno alla festa di compleanno ci dicono: “Mamma, guarda che Carlo po’ mangiare solo cibi speciali”. Questo bambino ha il Morbo Celiaco.

Vediamo cos’è la Celiachia e come affrontare la vita in compagnia di un amico che è affetto da questo problema.

Il Morbo Celiaco è una patologia immunitaria in cui il soggetto che ne è affetto è intollerante al glutine, una proteina contenuta nel grano e che, avendo proprietà addensanti, viene usata nell’industria alimentare per aumentare la consistenza di molti cibi che poco o nulla hanno a che fare con il grano. Ad esempio il gelato. Se il soggetto intollerante assume il glutine sotto qualsiasi forma, avviene nel suo sistema immunitario una reazione che porta alla distruzione della mucosa intestinale. Anche altri cereali, come orzo e segale, hanno proteine simili che possono causare reazioni analoghe negli individui sensibili. Le reazioni non sono le stesse per tutti. Ci sono soggetti celiaci che lo scoprono in età adulta, anche perché i sintomi sono molto tenui, altri, invece, che possono andare incontro ad emorragie intestinali anche gravi.

Il principale problema dei soggetti celiaci è il malassorbimento di sostanze nell’intestino con ritardi nella crescita nei bambini, anemia, facilità a contrarre virus e infezioni.

I sintomi sono: Dolori addominali, gonfiore addominale, diarrea, nausea, spossatezza, perdita di peso, carenza vitaminica e/o di minerali, anemia (diminuzione del numero di globuli rossi), assenza delle mestruazioni (amenorrea), disturbi della crescita nei bambini. In questi casi è bene rivolgersi al medico curante per fare un semplice test del sangue che chiarirà se il soggetto è affetto o no dalla malattia.

La cura consiste nell’evitare tutti i cibi contenenti glutine. Per fortuna oggi esistono molti alimenti appositamente studiati per i soggetti celiaci, quindi, anche invitare l’amico di nostro figlio al suo compleanno, non sarà un problema!

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!