Iscriviti

Il crepacuore esiste ed ha un nome: sindrome di Tako-Tsubo

"Crepacuore", spesso si scherza con questa parola dandole poco peso, ma oggi ha un nome scientifico: Sindrome di Tako-Tsubo. E per colpa di questa sindrome si può morire.

Salute
Pubblicato il 2 ottobre 2019, alle ore 10:40

Mi piace
3
0
Il crepacuore esiste ed ha un nome: sindrome di Tako-Tsubo

Spesso si ride sui problemi d’amore, ma “Crepacuore” non è solo un modo di dire; infatti, si tratta di una vera e propria malattia che ha il nome scientifico di Sindrome di Tako-Tsubo e genera i dolori tipici dell’infarto.

Colpisce soprattutto le donne dopo la menopausa e si manifesta, solitamente, dopo episodi di intensi stress emotivi. Ma, sebbene sembri il contrario, non sarebbe il cuore ad andare in crisi, bensì il cervello. Stando a quanto riportano gli esperti che hanno condotto una ricerca all’Ospedale Universitario di Zurigo, pubblicata sull’European Heart Journal, sarebbero le aree cerebrali che, sottoposte a grandi stress, regolerebbero il respiro ed il battito cardiaco.

Sebbene al momento si tratti solamente di un’interessante osservazione, la quale non individua le alterazioni cerebrali come uniche responsabili del quadro cardiaco, la ricerca conferma che tali stimoli possono cooperare con episodi stressanti.

La Sindrome di Tako-Tsubo è stata descritta, per la prima volta, nel 1990. Oggi, l’equipe Svizzera – guidata dal medico Christian Templin – ha confrontato le risonanze magnetiche di 15 pazienti che soffrono di crepacuore con quelle di 39 soggetti sani. Quello che ne è emerso riguarda, in particolar modo, tre aree cerebrali, le quali sono anatomicamente lontane tra loro ma connesse per le funzioni: “Abbiamo trovato che rispetto alle persone sane i pazienti con Sindrome di Tako-Tsubo hanno una comunicazione ridotta tra le regioni del cervello associate con i processi emozionali e il sistema nervoso autonomo, che controlla la attività inconsce dell’organismo” informa l’esperto. Per la prima volta la ricerca dimostra tale correlazione.

Le regioni cerebrali prese in considerazione sono l’amigdala, l’ippocampo e il giro del cingolo, che controllano le emozioni, l’apprendimento e la memoria. L’amigdala ed il giro del cingolo sono coinvolti nel controllo del sistema nervoso sulla regolazione delle funzioni del cuore.

I sintomi

La Sindrome di Tako-Tsubo, anche chiamata Cardiomiopatia da Stress, può essere facilmente scambiata con l’infarto: i sintomi, infatti, sono molto simili. I principali sono il dolore acuto al petto e l’elettrocardiogramma caratterizzato dalle alterazioni tipiche della malattia.

E’ la coronarografia a dare la risposta precisa: quando si va a cercare l’occlusione che impedisce al sangue di arrivare al cuore, non si trova nulla. E’ la Sindrome da Crepacuore, che si associa solitamente a casi di forte stress emotivo come un lutto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Laura Filippi

Laura Filippi - Trovo sempre molto interessante vedere le correlazioni fra diverse parti del corpo umano che, seppur anatomicamente lontane, funzionano in relazione l'una dell'altra. Il cervello ha una forza incredibile, tanto da "creare" una malattia anche laddove, fisicamente, non ci sarebbe. Dopo questa ricerca, sarebbe interessante capire il modo per limitare i danni causati dal crepacuore, per lo meno nei soggetti in cui la malattia è già stata diagnosticata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!