Iscriviti

Giornata mondiale dell’osteoporosi: in Italia ne soffrono 4,5 milioni di persone

Oggi è la Giornata mondiale dell’Osteoporosi. L’obiettivo della giornata è sensibilizzare sulla malattia, imparare a riconoscerla e soprattutto non sottovalutarla.

Salute
Pubblicato il 20 ottobre 2018, alle ore 16:19

Mi piace
7
0
Giornata mondiale dell’osteoporosi: in Italia ne soffrono 4,5 milioni di persone

Il 20 Ottobre si celebra la Giornata mondiale dell’Osteoporosi. In Italia si conta che ne soffrono 4,5 milioni di persone; di queste le donne sono 3,5 milioni e gli uomini 1 milione. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’osteoporosi è una malattia che ogni 3 secondi causa una frattura di femore, polso o di una vertebra. 

This is a sign” è il claim della Giornata mondiale dell’Osteoporosi lanciato dalla Iof (International Osteoporosis Foundation). L’obiettivo è sensibilizzare sulla malattia, imparare a riconoscerla e soprattutto non sottovalutarla. Il claim è condiviso da un’altra iniziativa che è rivolta agli over 50 dal 2011: “Stop alle Fratture”. La malattia non deve essere considerata solo una conseguenza dell’invecchiamento.

I dati

Secondo gli studi, si contano circa 4 milioni di donne e 1,5 milioni di uomini che soffrono di osteoporosi. Stando ai dati, i maggiori rischi di fratture dovute alla malattia sono del 50% per le donne over 50 e il 30% per gli uomini.

In Italia, per esempio, si registrano centinaia di migliaia di fratture all’anno; quelle al femore sono circa 90-100mila e per quanto riguarda la frattura dell’anca, il 50% dei soggetti ha una perdita di funzione ma c’è anche un 20%e di mortalità.

Sebbene i dati sono importanti, gli specialisti in osteoporosi rivelano che il problema è spesso sottovalutato o ignorato.

Fattori di rischio

E’ importante riconoscere i fattori di rischio. Questi sono, in particolare, la presenza di casi di osteoporosi in famiglia, la conformazione e struttura fisica e lo stile di vita. Sono più a rischio i soggetti che fumano, abusano di alcolici e che assumono farmaci per alcune patologie.
Anche l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione; è necessario mangiare alimenti ricchi di calcio.

Si è notato che la menopausa è da considerare un fattore di rischio importante. Si registra che il 4-5% delle donne in menopausa soffrono di osteoporosi. Ad esso si aggiunge che la percentuale di rischio aumenta nei casi di fratture precedenti.

Per valutare i rischi di osteoporosi si può eseguire un test specifico. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - L'osteoporosi è una patologia molto comune in tutta Italia che causa le fratture delle ossa a seguito della loro corrosione. E' importante eseguire i controlli e, una volta accertata, curarla e non sottovalutarla per non rischiare fratture nel tempo. Chi invece, non ne soffre, deve comunque fare attenzione ai fattori di rischio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!