Iscriviti

Giornata mondiale della salute mentale: focus sui giovani

Il 10 ottobre è la Giornata mondiale della salute mentale. Quest'anno l'Organizzazione mondiale della sanità ha deciso di focalizzare l'attenzione sui giovani.

Salute
Pubblicato il 11 ottobre 2018, alle ore 10:37

Mi piace
5
0
Giornata mondiale della salute mentale: focus sui giovani

Ogni anno, il 10 ottobre, si celebra la Giornata mondiale della salute mentale. Quest’anno, l’attenzione è puntata sui giovani. Secondo i dati, i problemi legati alla psiche, e in particolar modo alla depressione, iniziano in età adolescenziale, intorno ai 14 anni.  

È la stessa Oms, l’Organizzazione mondiale della sanità, che lancia l’allarme sul fatto che sono proprio i giovani ad essere maggiormente colpiti dalla depressione; i casi stanno aumentando in tutto il mondo.

La Giornata mondiale della salute mentale esiste dal 1992 ed ha l’obiettivo di sensibilizzare e rendere note le problematiche che sono collegate ai disturbi mentali. Per questo motivo, si svolgono diverse campagne ed iniziative finalizzate al supporto psicologico. In molti ospedali sono offerti dei servizi gratuiti, informativi, clinici e diagnostici, dedicati proprio alle patologie psichiatriche e psicologiche. 

Dati e statistiche

Secondo i dati riportati dalle statistiche, ogni anno in tutto il mondo si tolgono la vita volontariamente 800mila persone. Le cause che determinano il suicidio, specialmente tra i giovani, sono depressione, pregiudizi e isolamento. Molto frequentemente, chi ne soffre tende a fare uso anche di droghe e alcolici. Le conseguenze si avvertono sul piano personale, affettivo, familiare, sociale e lavorativo.

Gli studi effettuati dal Sip, Società Italiana di Psichiatria, hanno dimostrato che il 50% delle patologie di natura psichica inizia intorno ai 14 anni e spesso non sono riconosciute nell’immediato. Inoltre, i dati Istat rivelano che il 10% dei giovani non sono soddisfatti della propria vita. La Sip rivela e sottolinea che “il suicidio è la seconda causa di morte tra i giovani di 15-29 anni. Senza considerare l’uso di alcol e droghe tra gli adolescenti, un problema così importante che in molti Paesi del mondo è considerato emergenza nazionale”.

Per questo motivo, i giovani nativi digitali e il rapporto con se stessi e gli altri sarà l’argomento principale del congresso, organizzato dalla Sip. L’evento si terra a Torino dal 13 al 17 ottobre ed è intitolato “La salute del terzo millennio”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - Sebbene social network e internet ci danno accesso al mondo intero con un click e permettono di comunicare e interagire, è anche vero che i dati legati alla depressione e alle sue conseguenze specialmente tra i giovani sono allarmanti. A volte bisognerebbe essere capaci di disconnettersi per riconnettersi con la realtà e guardare in faccia l'altro prima di ogni azione e reazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!