Iscriviti

Dormire con la tv accesa in camera fa ingrassare

Secondo un recente studio condotto dai ricercatori del National Institute of Health, dormire con una televisione o con uno schermo acceso nella camera da letto favorisce l'aumento di peso.

Salute
Pubblicato il 17 giugno 2019, alle ore 12:41

Mi piace
23
0
Dormire con la tv accesa in camera fa ingrassare

Ormai è risaputo che un’esposizione eccessiva alla luce blu dei monitor e degli schermi prima di andare a dormire influenza negativamente la qualità del sonno. Forse però non tutti sanno che questa abitudine può causare anche dei notevoli aumenti di peso.

Infatti, secondo un recente studio condotto dal National Institute of Health e pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine, lasciare una luce artificiale accesa durante la notte è causa di una probabilità maggiore di soffrire di obesità, soprattutto per le donne.

Per giungere a questa importante conclusione i ricercatori, coordinati da da Yong-Moon Park, hanno preso in esame un campione di 44.000 donne sane di età compresa tra i 35 e i 74 anni. Circa 17.000 di queste dormivano per abitudine con una luce notturna all’interno della camera da letto, ad esempio quella di una sveglia; altre 13.000 invece solitamente lasciavano una luce artificiale accesa all’esterno della stanza. Infine, circa 5.000 dormivano con una televisione o un monitor acceso nella camera da letto.

All’inizio dello studio, la maggior parte delle partecipanti era in sovrappeso. Dopo ben sei anni di monitoraggio, le donne che dormivano con una televisione o una luce nella stanza hanno evidenziato il 22% in più di probabilità di essere sovrappeso e il 33% in più di probabilità di essere obese rispetto a chi dormiva nel buio totale.

La correlazione tra dormire con una luce artificiale e aumento di peso è stata osservata dai ricercatori sia in donne che dormono meno di sette ore, sia in quelle che dormono tra le sette e le nove ore.

Inoltre l’aumento di peso legato a televisore/luci accese durante il sonno potrebbe essere causato da un’alterazione della qualità del sonno, la quale a sua volta altera gli ormoni che regolano l’appetito e porterebbe quindi a mangiare di più. Infatti, secondo Dale Sandler, autore principale dello studio, la corretta esposizione alla luce ed al buio è ciò che consente al nostro corpo di mantenere il suo orologio biologico nelle 24 h.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesca Paola Scimenes

Francesca Paola Scimenes - Dal momento che il numero delle persone che soffrono di obesità è in forte aumento, penso che sia fondamentale ricercare tutte quelle abitudini che possono contribuire all'aumento del peso corporeo. Solo così potremo cercare di evitare queste cattive abitudini e prenderci maggiormente cura del nostro corpo e, di conseguenza, della nostra salute.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!