Iscriviti

Dipendenze curate a colpi di frustate: il nuovo metodo russo

Arriva dalla Russia il nuovo trattamento per i pazienti affetti da dipendenze di vario tipo, da quella per la droga a quella per il lavoro, che consiste nella fustigazione con canne o rami. Gli esperti lo definiscono una svolta nella psicologia

Salute
Pubblicato il 5 ottobre 2014, alle ore 09:12

Mi piace
0
0
Dipendenze curate a colpi di frustate: il nuovo metodo russo

Un medico russo ha messo a punto un trattamento bizzarro per aiutare le persone con dipendenze, che consiste nel frustarle con un bastoncino. I pazienti con una serie di problemi, tra cui i dipendenti dal sesso ed i maniaci del lavoro, possono ora vedere un consulente per ricevere fino a 60 frustate sulle natiche con una canna.

La teoria che sta alla base di questo trattamento è che le punizioni corporali “contrastano la mancanza di entusiasmo per la vita che è spesso dietro a dipendenze, tendenze suicide e disturbi psicosomatici”. L’insolita terapia, che è stata prima sperimentata in Siberia, è stata dichiarata dagli esperti una svolta nella psicologia.

In una seduta tipica, i pazienti ricevono il particolare trattamento prima di avere una sessione più convenzionale durante la quale si trovano semplicemente a parlare ed esprimere i loro sentimenti. Il trattamento è stato sperimentato dal dottor Sergei Speransky, direttore del Biological Studies presso l’Istituto di Medicina di Novosibirsk, che ha ammesso di essere ricorso alla fustigazione come rimedio ai propri attacchi di depressione. L’uomo ha affermato in una intervista con il Siberian Times: “I pazienti vedono che il trattamento sta funzionando quando tutto il resto ha fallito. Ha funzionato per me. Non sono sadico, almeno non nel senso classico, ma sono un sostenitore della fustigazione”.

Ora il lavoro del dottor Speransky è stato continuato dallo psicologo tedesco Pilipenko, che insieme alla collega Marina Chukhrova ha trattato più di 1000 pazienti. I due hanno affermato che, in un campione di 30 pazienti che stanno subendo il trattamento, la maggior parte rispondono positivamente e potrebbero superare le loro dipendenze. La dottoressa Chukhrova ha detto: “Abbiamo fustigato pazienti sui glutei con uno scopo medico chiaro e definito, non è una attività sadomasochistica“.

Una sessione di consulenze e frustate costa circa 60 euro, ed un trattamento consiste in due sessioni alla settimana per tre mesi, con visite successive ogni quattro settimane per l’anno successivo. L’età dei pazienti, sia uomini che donne, varia dai 17 ai 70 anni. I tossicodipendenti gravi, compresi quelli dipendenti da eroina, in genere ricevono 60 frustate a sessione, mentre quelli afflitti da alcol o altre dipendenze normalmente ne subiscono 30.

Per la fustigazione vengono impiegati rami di salice, dato che sono flessibili e non causano sanguinamento. I pazienti sono sottoposti anche ad un elettrocardiogramma per assicurarsi che la fustigazione non causi problemi cardiaci.
Il trattamento funziona perché le punizioni corporali stimolano il cervello a rilasciare endorfina, nota come ‘ormone della felicità’ e che è carente nei tossicodipendenti“, ha spiegato la dottoressa Chukhrova.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!