Iscriviti

Da Singapore arriva un nuovo device per il trattamento dell’obesità

I ricercatori della Nanyang Technological University e del National University Health System hanno sviluppato un nuovo device, chiamato EndoPill, per il trattamento dell'obesità.

Salute
Pubblicato il 26 aprile 2019, alle ore 08:00

Mi piace
30
1
Da Singapore arriva un nuovo device per il trattamento dell’obesità

Notizie nuove arrivano da Singapore per il trattamento dell’obesità, una condizione piuttosto diffusa e invalidante, caratterizzata da un accumulo eccessivo di grasso corporeo, causato solitamente da un’alimentazione scorretta e da uno stile di vita sedentario.

Un team di ricercatori della Nanyang Technological University e del National University Health System (NUHS) ha recentemente sviluppato un dispositivo per il trattamento dell’obesità. Gli ultimi aggiornamenti saranno presentati al Digestive Disease Week 2019 a San Diego, dal 18 al 21 maggio.

Il dispositivo

Si tratta di un device innovativo, chiamato EndoPil, che si presenta esternamente come una capsula contenente un palloncino. Una volta arrivato nello stomaco per ingestione, si gonfia, attraverso un meccanismo magnetico, fino a raggiungere un volume di circa 120 ml. Collocato nella parte superiore dello stomaco induce un senso di sazietà che porta di conseguenza il paziente ad assumere meno cibo.

Secondo i ricercatori, il dispositivo non causa i problemi di intolleranza, nausea e vomito che si manifestano con il BIB, il palloncino intragastrico. Il device è stato al momento testato in laboratorio su un maiale; sottoposto al trattamento, ha registrato una perdita di peso pari a 1,5 Kg in una settimana.

Louis Phee, professore di ingegneria meccanica alla NTU, ha spiegato: “Stiamo lavorando per cercare di ridurre ulteriormente le dimensioni del prototipo, che attualmente misura 3 cm x 1 cm, e per migliorarla con un meccanismo di sgonfiaggio naturale. Riteniamo che con queste migliorie la capsula riceverà una buona accoglienza ovunque e sarà di beneficio per tanti pazienti affetti da obesità e da malattie metaboliche”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesca Paola Scimenes

Francesca Paola Scimenes - L’obesità è una patologia a tutti gli effetti che è considerata a sua volta un fattore di rischio per altre patologie, tra cui diabete di tipo 2, ipertensione e malattie cardiovascolari. Per queste ragioni ritengo sia molto importante trovare un trattamento efficace, anche se la cosa migliore resta la prevenzione, attraverso uno stile di vita attivo e un'alimentazione sana.

Lascia un tuo commento
Commenti
Elisabetta Lazzari
Elisabetta Lazzari

09 giugno 2019 - 18:39:08

Notizia veramente interessante. Speriamo che il dispositivo sia al più presto applicabile anche agli esseri umani senza provocare intolleranze ma solo la necessaria perdita di peso. Complimenti all'autrice per aver scovato e riportato l'importante notizia su un possibile nuovo trattamento poco invasivo su un problema grave come quello dell'obesità.

0
Rispondi