Iscriviti

Covid-19, uno studio smentisce l’OMS: "Primo caso Covid un venditore al mercato di Wuhan"

Si discute ancora sull'origine della pandemia di Covid-19, lo studio che cambia nuovamente le carte in tavola è apparso sulla prestigiosa rivista Science. Le informazioni pubbliche disponibili porterebbero alla conclusione che il virus arrivi dal mercato del pesce.

Salute
Pubblicato il 19 novembre 2021, alle ore 17:30

Mi piace
0
0
Covid-19, uno studio smentisce l’OMS: "Primo caso Covid un venditore al mercato di Wuhan"

A ormai quasi due anni dall’inizio della pandemia provocata dal coronavirus Sars-Cov-2, il patogeno che provoca la malattia Covid-19, è ancora mistero sull’origine di quest’ultima. Inizialmente si pensava che il virus si sarebbe diffuso per prima al mercato del pesce di Wuhan, lì dove si vendevano anche altri animali vivi, il cosidetto “wet market”. Da qui il coronavirus si sarebbe espanso prima nella città di Wuhan e poi nel resto del mondo. 

Si è anche fatta strada l’ipotesi che il patogeno possa essere “scappato” dal laboratorio di Wuhan in maniera accidentale, ipotesi però quest’ultima fortemente osteggiata dalla comunità scientifica e dallo stesso Governo cinese, che ha fatto sapere come quel laboratorio della megalopoli cinese sia assolutamente sicuro. Gli scienziati propendono per una mutazione naturale del Sars-CoV-2, il quale avrebbe fatto il salto di specie arrivando ad infettare l’uomo. Ma un nuovo studio di Science ribalta nuovamente tutto: il virus provverebbe proprio dal mercato. 

Una verità ancora lontana

Lo studio che rimette tutto in discussione è stato firmato da Michael Worobey, esperto nel tracciare l’evoluzione dei virus alla University of Arizona (USA). Secondo il professor Worobey, che ha anche effettuato delle interviste in Cina, pare che ci siano dei legami tra il venditore risultato positivo al Covid al Huanan Seafood Wholesale Market e i primi pazienti ricoverati negli ospedali della città cinese. 

Lo dimostrerebbero anche le informazioni pubbliche attualmente disponibili: tutto suggerirebbe che il patogeno Sars-Cov-2 arrivi dal mercato del pesce. Insomma il dibattito sull’origine della pandemia viene riaperto, anche se si è ancora lontani dall’attestare la verità. Il mondo la aspetta ormai da due anni.

La notizia dello studio del professor Worobey è stata riportata anche dal New York Times. Tra l’altro neanche la recente missione in Cina dell’OMS è riuscita a chiarire da dove sia arrivato il virus, nè quale sia stato l’animale in cui il Sars-CoV-2 sarebbe mutato, ovvero l’ospite intermedio, da dove poi è passato all’uomo. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Un studio importante quello apparso su Science, una delle riviste scientifiche più prestigiose del mondo, che rimette tutto in discussione e fa capire come i primi focolai di Covid siano nati nel mercato di Wuhan. Ma c'è da dire che non è detto che il virus provenga proprio dalla Cina dove è stato notato la prima. Molto probabilmente la verità sulla pandemia non la sapremo mai.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!