Iscriviti

Covid-19, per il fisico Giorgio Sestili i casi di infezione stanno raddoppiando ogni 3 settimane

Lo ha riferito il fisico fondatore della pagina Facebook "Coronavirus-Dati e analisi scientifiche", che indica di come i casi di coronavirus Sars-CoV-2 nel nostro Paese stiano aumentando in maniera esponenziale come tra settembre e ottobre 2020.

Salute
Pubblicato il 1 novembre 2021, alle ore 16:04

Mi piace
1
0
Covid-19, per il fisico Giorgio Sestili i casi di infezione stanno raddoppiando ogni 3 settimane

Ormai un dato appare chiaro. La pandemia non è ancora finita, per cui bisogna continuare a rispettare le regole anti Covid, così come stabilito dai protocolli sanitari. Lo dimostra tra l’altro la situazione del nostro Paese, che, sebbene sia al momento tranquilla, reigstra un aumento dei casi soprattutto in queste ultime settimane, in cui tra l’altro sono calate anche le somministrazioni delle prime dosi. Giorgio Sestili, fisico e fondare della pagina Facebook “Coronavirus-Dati e analisi scientifiche”, mette in risalto di come in Italia adesso ci sia una crescita esponenziale dei contagi da Sars-CoV-2.

Sebbene la situazione non sia critica come lo scorso anno, Sestili nota che la crescita dei casi raddoppia ogni 3 settimane, proprio come tra settembre e i primi di ottobre dello scorso anno. “Se guardiamo al numero dei casi di Covid registrati in Italia ogni settimana, osserviamo un aumento medio di 1,35 al giorno. Vale a dire che i casi aumentano in media ogni giorno di 1,35 rispetto ai sette giorni precedenti. Questo significa un aumento giornaliero del 35% dei casi rispetto a quelli rilevati sette giorni prima” – così ha informato Sestili. 

C’è da preoccuparsi?

Il tempo di raddoppio sarebbe quindi ogni tre settimane, come già detto in apertura. In questo periodo, questo grazie anche alla stagione fredda che favorisce la circolazione dei virus respiratori, le infezioni da Covid-19 stanno aumentando in tutta Europa, anche se non si parla minimanente di lockdown o altre restrizioni. 

“L’aumento della circolazione del virus è cominciato agli inizi di ottobre in tutta l’Europa e il fenomeno si sta verificano in modo simile in Francia, dove da quattro settimane si rileva un aumento dei casi del 25% a settimana, e in Germania, dove nello stesso periodo i casi sono raddoppiati, con il 95% in più rispetto a un mese prima” – così ha detto il fisico, il quale ha fatto presente la situazione della Gran Bretagna, dove nell’ultima settimana si sono registrati ben 284.000 casi. 

Le nazioni europee in cui si muore di più di Covid sono ad oggi quelle dell’Est, una zona che non ha ricevuto la quantità sufficiente di vaccini per poter immuizzare la popolazione, anche se c’è da dire che in molti Paesi dell’Est c’è una certa riluttanza al vaccino da parte della popolazione. 

“C’è quindi una forte indicazione che i vaccini anti Covid-19 sono efficaci perché  avere una percentuale alta di popolazione vaccinata ci mette al riparo dalla gravità della nuova ondata” – così ha poi concluso Sestili, sottolinendo in modo imperativo di come sia importante la vaccinazione contro questo patogeno che ha sconvolto la vita di tutti noi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Queste notizie ci devono indurre ancora alla prudenza. Il Covid-19 non è sconfitto ancora, per cui bisogna tenere comportamenti consoni al periodo che stiamo vivendo. Se tutti ci vaccinassimo senza esitazione contro questo patogeno si tornerebbe nel giro di qualche mese alla piena normalità. Ma questo i no-vax no vogliono assolutamente capirlo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!