Iscriviti

Covid-19, per il Cts sarà un’estate "più tranquilla" e con alcune libertà in più

La gente comincia già a pensare a come saranno le prossime vacanze estive, per il Comitato Tecnico Scientifico saranno sicuramente più tranquille, ma ancora ci sarà il divieto di assembramento e le mascherine dovranno essere portate forse fino a fine anno.

Salute
Pubblicato il 3 maggio 2021, alle ore 13:10

Mi piace
3
0
Covid-19, per il Cts sarà un’estate "più tranquilla" e con alcune libertà in più

Obbligo di distanziamento sociale, possibilità di viaggiare liberamente con il passaporto vaccinale e obbligo di mascherina. Saranno queste le regole base da seguire durante la prossima stagione estiva che si prepara a partire nelle prossime settimane. Per il Comitato Tecnico Scientifico la bella stagione porterà qualche libertà in più, e sarà “più tranquilla” rispetto al periodo che abbiamo appena trascorso. Per diverso tempo saranno ancora valide alcune delle restrizioni particolari, come ad esempio il coprifuoco notturno, che dovrebbe restare valido ancora per qualche settimana. 

Per Fabio Ciciliano, del Cts, “le precauzioni dovranno continuare. L’esempio di Israele dove all’aperto stanno rinunciando alle mascherine non possiamo ancora seguirlo perché noi raggiungeremo l’immunità di gregge solo in autunno. E comunque è probabile che, per prudenza, le mascherine possano essere necessarie per tutto il 2021” – così annuncia l’esperto parlando al Messaggero. Insomma, sarà una estate con più libertà ma da vivere con la massima prudenza.

Diverse opportuna di svago in estate

Ciciliano tranquilizza gli italiani, affermando che nei prossimi mesi avremo qualche opportunità di svago in più, con la possibilità di effettuare anche qualche attività sociale. La prudenza deve essere ancora tanta, anche perché il Covid-19 continua a circolare ancora in maniera insistente. Il caldo, unito ai vaccini, però potrebbe aiutare a contrastare in maniera meno grave la pandemia.

“Per essere in sicurezza dobbiamo avere somministrato la doppia dose a 42 milioni di italiani” – così afferma Ciciliano, il quale ricorda che la completa immunità al virus si ha soltanto ad un mese dalla seconda iniezione (tranne con il vaccino Johnson & Johnson che è monodose). Per l’esperto e membro del Cts non dobbiamo comunque commettere gli errori della scorsa estate, quando vi è stato una sorta di “liberi tutti”

“Con le vaccinazioni e il rispetto delle regole una sempre maggior libertà potremmo ritrovarla anche dietro l’angolo” – così afferma il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro. Anche per Brusaferro questa estate potremo godere di un periodo relativamente più tranquillo, ma dovremo ancora convivere con il coronavirus fino a quando non sarà raggiunta l’immunità di gregge.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - A quanto pare ci aspetta un'estate 2021 più tranquilla, comunque non sulla scia di quella dello scorso anno, quando si è assistito ad una sorta di "liberi tutti", dove sono saltate la maggior parte delle regole anti pandemia. Insomma sarà un'estate sotto controllo, magari senza eccessi, ma con la possibilità di divertirsi in modo sano e responsabile. E già una bella notizia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!