Iscriviti

Coronavirus, in arrivo 5 aerei dalla Cina, spazi aerei chiusi in Italia

Novità circa il coronavirus, dopo due casi accertati in Italia, precisamente a Roma, il presidente del Consiglio Giuseppe Conta ha limitato il traffico aereo a tutti i velivoli di provenienza cinese.

Salute
Pubblicato il 31 gennaio 2020, alle ore 10:06

Mi piace
9
0
Coronavirus, in arrivo 5 aerei dalla Cina, spazi aerei chiusi in Italia

Dilaga la preoccupazione per il virus che sta generando molta preoccupazione in Cina, e non, con un consistente numero di morti. Il coronavirus ha iniziato la sua pandemia a livello globale. Di fatto, sono stati certificati i casi che hanno interessato l’Italia – ben due – riguardanti persone di nazionalità cinese, ricoverati entrambi all’ospedale Spallanzani di Roma.

Il virus ha destato molta preoccupazione nel mondo della comunità scientifica, per via della sua trasmissione aerea; inoltre, pare che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, abbia diramato l’ordinanza di chiusura del traffico aereo per tutti i velivoli provenienti dalla Cina.

Nonostante questa importante contromisura, arriveranno a breve ben cinque aerei provenienti da più regioni cinesi, fortunatamente non saranno di provenienza da Wuhan, epicentro dell’infezione. Gli aerei con sopra gran parte di passeggeri cinesi, infatti, provengono da Hangzhou, Chongqing, Guanzhou, Pechino e Shanghai, e saranno diretti tra Roma e Milano.

Intanto, nell’epicentro dell’infezione, è stato dichiarato lo stato di quarantena, isolando la popolazione residente, ma non solo; pare infatti che vi siano stanziati ben 60 italiani, con la Farnesina che ha organizzato il loro recupero sicuro, facendoli salire su un aereo; per ovvie precauzioni, saranno trasportati per un periodo di tempo congruo allo sviluppo di un’eventuale infezione, presso un ospedale militare.

Intanto l’OMS, preso atto delle vicende che stanno accadendo, tra infetti e morti, ha preso in maniera molto seria la questione del coronavirus, emanando lo stato di emergenza globale e diffondendo notizie su come prevenire eventuali contagi, limitando soprattutto i viaggi in Cina.

Un vero stato di calamità che ha reso partecipe anche l’Italia con due casi accertati; in molti pensano che sia solo questione di tempo prima di osservare i primi casi di persone infette in Italia e ciò sta provocando una forte preoccupazione di massa. Intanto non è ancora pervenuta alcuna cura per contrastare, o quantomeno bloccare, la diffusione del virus cinese, ma gli scienziati sono al lavoro per limitare i danni del coronavirus.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carmine Solmonese

Carmine Solmonese - Una situazione giustamente preoccupante, non tanto per l'infezione in essere, ma per il fatto che pare sia difficile da debellare, e questo provoca non poche preoccupazioni da parte della popolazione. Nonostante tutto, pare che gli scienziati siano a lavoro per arginare i danni; si spera che in breve tempo possa essere rilasciato un farmaco capace di fermare la pandemia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!