Iscriviti

Continua la sperimentazione del plasma umano come cura al Covid-2019

Dalla rivista scientifica "Nature", vengono esposti dati sulla cura mediante plasma umano di persone guarite dal virus Covid-2019. Secondo gli scienziati però la mortalità nei pazienti trattati con questo metodo è notevolmente più bassa di quelli non trattati.

Salute
Pubblicato il 23 agosto 2020, alle ore 10:06

Mi piace
9
0
Continua la sperimentazione del plasma umano come cura al Covid-2019

Inizialmente era un’idea che non era stata accolta molto bene dal mondo scientifico in generale ma adesso sembra che ci siano nuovi risvolti interessanti nell’uso del plasma anti-Covid preso dai pazienti che lo hanno già contratto. Questo è uno tra i metodi di cura del virus che sono ritenute più economici ma potenzialmente molto efficaci nel trattamento del Coronavirus.

Negli ultimi mesi infatti, gli scienziati che si stanno occupando della cura al Covid, hanno cominciato a lavorare alacremente su questo tipo di cura per il virus che sta flagellando l’umanità intera. Sia scienziati internazionali che italiani si stanno occupando delle ricerche mediche su questa possibile cura per il virus. Però, le prove dell’effettivo funzionamento di questa cura che attualmente hanno a disposizione gli scienziati, non sono ancora sufficienti o convincenti.

Quindi, tutto il mondo scientifico chiede a gran voce maggiori studi clinici su questa via e soprattutto molto più rigorosi di quelli attualmente presenti. Tuttavia, a raffreddare gli animi di chi sostiene che il plasma possa risolvere definitivamente il problema covid, tra i quali vi è anche il presidente degli Stati Uniti d’AmericaDonald Trump – ci pensa un articolo che è stato pubblicato sulla eminente rivista scientificaNature“.

Il plasma sanguigno dei convalescenti, cioè il liquido che rimane del sangue dopo aver eliminato le cellule presenti, è già stato utilizzato in passato per curare malattie come l’Ebola per esempio. Il plasma infatti contiene preziosi anticorpi che possono essere utilizzati a tutti gli effetti per curare pazienti infetti. Fortunatamente, sono diversi gli studi scientifici che riescono, attualmente, a dimostrare la sua efficacia anche nei confronti delle persone affette da Coronavirus.

Negli studi condotti sul plasma dei donatori infatti, si è notato un notevole calo della mortalità nei pazienti che sono stati curati utilizzando il plasma di donatori che sono stati positivi al Covid. Su questa possibile via di cura, sta puntando anche la Commissione Europea, la quale ha avviato un progetto internazionale. Anche l’Istituto Superiore di Sanità si sta occupando di questa possibile via di cura. I dubbi tuttavia non superano le molte incertezze ancora presenti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carlo Crescenzi

Carlo Crescenzi - Spero vivamente che gli studi che gli scienziati di tutto il mondo stanno conducendo sulla cura al Covid mediante plasma umano di persone prima infette dia ottimi risultati. Spero inoltre che la ricerca che sta conducendo la Commissione Europea e l'ISS diano ottimi risultati e confermino la teoria prima esposta sulla cura al Covid-2019.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!