Iscriviti

Come contrastare il cambio stagione aumentando il buonumore

L'estate è finita e l'arrivo delle prime piogge ed il calo di temperatura causano malesseri generali e un certo malumore. Vediamo nel dettaglio come contrastare il cambio stagione.

Salute
Pubblicato il 8 ottobre 2018, alle ore 10:08

Mi piace
15
0
Come contrastare il cambio stagione aumentando il buonumore

Purtroppo il passaggio da una stagione all’altra crea sempre grandi scompensi alla mente e al fisico. Soprattutto quando si passa dall’estate all’inverno, infatti, il corpo si era abituato a un clima caldo, a molte ore di luce solare e a tante attività svolte all’aria aperta.

L’arrivo dell’autunno è costituito da bruschi cambiamenti climatici, variazioni nella pressione atmosferica, improvvisi mutamenti della temperatura o del tasso di umidità. Come conseguenza, si avvertono diversi disturbi sia mentali che fisici come la mancanza di energia, la spossatezza, la sonnolenza, la malinconia e riduzione della produttività.

Per contrastare l’insorgere di tutti questi malesseri possiamo fare affidamneto su alcuni cibi; questi sono in grado di darci una vera e propria iniezione di buonumore ed energia perché contengono delle specifiche proprietà che interagiscono con il nostro cervello. E’ proprio il cervello che produce una sostanza in particolare, la serotonina, che regola il buonumore quindi è fondamentale nutrirlo in modo adeguato per poter così stimolarlo nel giusto modo.

Vediamo quindi nel dettaglio quali alimenti mangiare per migliorare il nostro benessere psicofisico sentendoci di buonumore anche in autunno e inverno.

Gli alimenti che fanno bene all’umore

Latte e derivati aiutano a produrre la serotonina, una sostanza prodotta dal cervello che regola proprio l’umore. Bevendo latte e mangiando i latticini si possono anche combattere l’insonnia e il nervosismo fattori che sicuramente alterano in negativo l’umore delle persone. 

Tra i carboidrati, in particolar modo, è indicata la pasta poiché è ricca di triptofano, precursore della serotonina, l’ormone che regola l’umore.
L‘avena contiene zinco utile a contrastare la fatica e la perdita di energia. 

La carne, in particolar modo quella di pollo, è ricca di vitamina B6, che regola l’umore. In più è ricca di proteine e povera di grassi, nutrienti che aiutano a sentirsi più energici. Anche la bresaola contiene proteine, vitamine del gruppo B, sali minerali ed è una buona fonte di triptofano un amminoacido che stimola la produzione della serotonina, l’omone che regola l’umore.
Per quanto riguarda il pesce sono particolarmente indicati il salmone e il tonno poiché sono ricchi di Omega 3, acidi grassi essenziali che vanno ad agire sulla serotonina. Vengono considerati un vero e proprio antidepressivo naturale.
Tra le proteine vegetali, invece, al primo posto troviamo le lenticchie ricche di ferro, potassio e fosforo.

Per quanto concerne la frutta fresca le migliori sono le banane, ricche di potassio, magnesio e cromo, una sostanza che aiuta a regolare la serotonina e l’uva ricca di vitamina D, E zinco e Omega3. Tra la frutta secca, invece, quelle che stimolano maggiormente il buon umore sono quelle a guscio come noci, nocciole e mandole poiché ricche di magnesio alleato contro la stanchezza mentale e fisica.

Il miele ha proprietà antibatteriche e cicatrizzanti e favorisce la calma. L’alimento più goloso e più gettonato di tutti è il cioccolato, rigorosamente fondente, ottimo antidepressivo poiché grazie alla presenza del triptofano aiuta a ridurre lo stress generando così un senso di buonumore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Sabrina Giorgi

Sabrina Giorgi - Ho notato sulla mia persona quanto gli alimenti influiscano sul mio umore; infatti, da quando sto seguendo una dieta specifica a base di proteine, frutta, verdura e carboidrati mi sento decisamente più in forma ed allegra. Il cioccolato poi non manca mai anche se io preferisco quello al latte che fa meno bene rispetto a quello fondente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!