Iscriviti
Milano

A febbraio screening gratuito e diagnosi per retinopatia e maculopatia diabetica

Dal 4 al 28 febbraio, nell’ambito della campagna di screening, promossa dal CAMO con l’Ospedale San Raffaele di Milano, 30 centri oculistici italiani offriranno visite gratuite con l’obiettivo di diagnosticare in tempo retinopatia e maculopatia diabetica.

Salute
Pubblicato il 10 febbraio 2019, alle ore 11:13

Mi piace
16
0
A febbraio screening gratuito e diagnosi per retinopatia e maculopatia diabetica

Il diabete è una patologia che può causare tante altre complicanze, tra cui la cecità, conseguenza di maculopatia o retinopatia diabetiche. Si stima che circa il 30-50% dei malati sviluppa, prima o poi, problemi agli occhi a causa all’eccesso di glicemia.

Nell’ambito della campagna di screening, promossa dal Centro Ambrosiano oftalmico (CAMO) in collaborazione con l’Ospedale San Raffaele di Milano, per diagnosticare tempestivamente e monitorare la maculopatia e la retinopatia diabetica. Fino al 28 febbraio, ben 30 centri oculistici in tutto il territorio nazionale saranno a disposizione per effettuare visite oculistiche gratuite.

Lo screening

Gli screening in questione sono effettuati da equipe medico-infermieristiche attraverso l’utilizzo di attrezzature di ultima generazione; tra queste, anche l’EyeArt, un dispositivo che attraverso una fotocamera retinica riprende il fondo dell’occhio. Inoltre, i medici utilizzeranno un pc per osservare la retina e, attraverso un algoritmo di intelligenza artificiale, fornire al paziente una diagnosi attendibile al 92%. Se si risulta positivi al test, i pazienti devono consultare un oculista per ulteriori accertamenti ed eventuali trattamenti.

Il professor Francesco Bandello, ordinario di oftalmologia al San Raffaele, ha spiegato: “La retinopatia diabetica non da segnali fino a che non sia in fase avanzata e nonostante le cure i danni non fanno marcia indietro, perchè le cellule del tessuto nervoso non si moltiplicano e non si rigenerano. La prevenzione costa molto meno della cura, ma i benefici in termini di salute sociale sono visibili soltanto a distanza di anni”.

Un altro problema è che i diabetici non sempre sono coscienti dei rischi che corrono. Lo studio Diabetic Retinopathy Barometer, a cui hanno partecipato circa 7mila diabetici in tutto il mondo, ha evidenziato che sebbene la cecità, totale o parziale, sia temuta due volte di più rispetto ad altre complicazioni comuni del diabete (es. infarti e ictus), solo un quarto dei pazienti parla col proprio medico dei problemi alla vista e tanti ne parlano solo quando i sintomi si sono già manifestati.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesca Paola Scimenes

Francesca Paola Scimenes - L’Organizzazione Mondiale della Sanità riferisce che il diabete è una patologia in forte aumento e quindi per questa ragione penso che questa campagna di screening rivolta a tutta la popolazione diabetica sia molto importante. La diagnosi precoce di maculopatia e retinopatia diabetica diventa ancora più importante se si pensa che queste due patologie rappresentano un costo sociale elevatissimo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!