Iscriviti

Zanzare, team di biologi scopre genere musicale che le tiene lontane

Un gruppo di ricercatori statunitensi ha scoperto, attraverso una ricerca, il tipo di musica che frenerebbe la riproduzione delle zanzare e le terrebbe lontane.

Natura e Animali
Pubblicato il 9 giugno 2019, alle ore 16:07

Mi piace
7
0
Zanzare, team di biologi scopre genere musicale che le tiene lontane

La zanzara è l’insetto più fastidioso per chiunque e l’arrivo della bella stagione, purtroppo, porta con sè questa spiacevole costante compagnia, per chi sta in casa quanto per chi sta all’aperto. Ognuno di noi ha usato e continua ad usare i metodi più svariati per tenerle lontane, dagli spray ai cerotti repellenti, dagli zampironi alle piante antizanzare, dalle candele alla citronella agli olii essenziali, dalle zanzariere alla bat box, la casetta per i pipistrelli, fino ai prodotti alimentari come limone, aceto, cipolle, aglio, chiodi di garofano o caffè.

Questi rimedi, purtroppo, non sempre bastano per impedire alle zanzare di farci visita e si continua a cercare una soluzione efficace e definitiva per respingere l’insetto più invadente e detestato di sempre. Un nuovo e singolare rimedio arriva ora dagli Stati Uniti, grazie ad uno studio sviluppato da un gruppo di ricercatori, il quale ha portato ad un sorprendente risultato: l’individuazione di uno specifico genere musicale che le zanzare sembrano non sopportare.

Secondo questo team di biologi americani dell’Università di Washington, il genere musicale che frenerebbe la riproduzione delle zanzare e le terrebbe lontane è la musica elettronica ed in particolare uno specifico brano musicale. La ricerca ha preso in considerazione l’influenza del suono e delle vibrazioni nelle principali funzioni animali. Le zanzare, stando a quanto emerso dallo studio, sarebbero meno interessate al nutrimento e all’accoppiamento in presenza della musica elettronica, in quanto disturbate appunto dalle vibrazioni e dai suoni prodotti.

Per evitare i morsi di zanzara, dunque, bisognerebbe ascoltare questo tipo di musica e in particolare un brano specifico, ovvero Scary monsters and nice sprites, traccia dell’artista americano Skrillex, disc jockey, musicista, cantante e produttore discografico statunitense. Secondo gli studiosi le zanzare odiano le vibrazioni emesse da questo brano, il quale riduce quindi potenzialmente l’attività ematofaga di questi insopportabili insetti e ne inibisce quella riproduttiva.

In conclusione, quindi, se si vuole tenere lontane le zanzare, oltre ai rimedi conosciuti da tempo ci sarebbe una nuova potenziale soluzione: la musica dubstep, genere di musica elettronica nato a Londra nei primi anni del nuovo millennio. Non sempre le ricerche scientifiche si dimostrano poi realmente efficaci sul campo, ma in questo caso, anche se non si è amanti di questo genere musicale, tentar non nuoce! In molti sarebbero disposti a fare qualunque cosa per combattere la diffusione di questi sgradevoli e detestabili insetti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marcella Chimenti

Marcella Chimenti - Anche io, come la maggior parte delle persone, odio le zanzare con tutta me stessa e sarei davvero felice di una loro eventuale estinzione. Purtroppo, però, questi fastidiosissimi insetti non rientrano nel novero delle specie a rischio e, anzi, sono molto diffuse praticamente in ogni parte del mondo. Per quanto mi riguarda, le soluzioni per me più efficaci al momento sono gli zampironi e alcuni spray repellenti, ma le zanzare col tempo sembrano abituarsi a tutto. Personalmente non amo la musica elettronica, anzi diciamo pure che la sopporto poco, quindi credo che non la testerò e continuerò ad usare ciò che finora ha parzialmente funzionato nella lotta contro questi odiosi e invadenti insetti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!