Iscriviti

Tredici anni in gabbia da solo: dopo questo tempo un gatto riceve le prime carezze

Moxie ha passato quasi la sua intera vita dentro la gabbia di un gattile, isolato e scontroso con tutti. Un'adozione cambia la vita quando ormai lui è entrato nell'età avanzata

Natura e Animali
Pubblicato il 3 febbraio 2018, alle ore 12:44

Mi piace
14
0
Tredici anni in gabbia da solo: dopo questo tempo un gatto riceve le prime carezze

Moxie è un gatto dall’aspetto comune che ha vissuto un’esistenza molto triste: il gatto si è ritrovato dentro una rete di ferro sin dal 2004, nel momento in cui è nato ed è rimasto da solo. Gli impiegati del Wisconsin Humane Society lo hanno portato al sicuro e gli hanno dato perlomeno un pasto sicuro ogni giorno ed un futuro in cerca di adozione.

Fin da quando il gatto è entrato nell’età adulta, però, ha dimostrato sempre di rifiutare la presenza di esseri umani intorno a sé, denigrando ogni tentativo di ricevere qualunque tipo di gesti di affetto. Moxie se ne è stato sempre rintanato nell’angolo più lontano dall’esterno della sua gabbia, schivo e diffidente verso tutti.

Hannah, una donna del Wisconsin, ha deciso un bel giorno di andare ad adottare un gatto proprio alla Wisconsin Humane Society e lì ha saputo della triste e solitaria vicenda felina di Moxie. La signora si è intenerita  e commossa e gli addetti le hanno confermato che il gatto non si è mai spostato da quella gabbia dal 2004, nemmeno per un affido temporaneo a qualche famiglia.

“Ero già dell’idea di adottare un gatto anziano. E quando ho visto la sua età accanto al suo nome, il mio cuore è sprofondato e ho subito capito che dovevo prendere lui”. Hannah ha motivato in queste parole la scelta di prendere con sé il gatto Moxie e di portarlo a casa per dargli un futuro nettamente diverso rispetto alla vita monotona che ha conosciuto fino a quel momento.

E quando Moxie si è presentato a casa di Hannah, ha capito subito che la sua vita sarebbe cambiata per sempre ed ha dimostrato l’affetto e la riconoscenza verso la sua padrone, facendosi carezzare il pelo per la prima volta ed uscendo da quel guscio di tristezza e paura che lo aveva contraddistinto in quella lunghissima permanenza al gattile.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Un gatto che vive dentro una gabbia per più di tredici anni ha tutte le ragioni per provare diffidenza verso gli esseri umani, ma è l'unico modo per tenerli lontani dalla strada e, magari entro un anno, trovargli una famiglia che si occupi amorevolmente di lui. Moxie ha dovuto attendere tutti questi anni per trovare una persona che lo volesse: il suo atteggiamento burbero aveva sempre costituito un fatto negativo per la sua adozione, ma Hannah ha deciso di dargli una possibilità ed uno scorcio finale della sua vita felice. Ed è quello che è successo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!