Iscriviti
Roma

Roma, cane lasciato sul balcone senza acqua: i vicini lo salvano con un trucco ingegnoso

Sta facendo il giro del web la storia di questo cane abbandonato sul balcone dalla sua famiglia. Per fortuna i vicini si sono accorti di lui e lo hanno salvato: vediamo in che modo.

Natura e Animali
Pubblicato il 6 settembre 2022, alle ore 16:39

Mi piace
1
0
Roma, cane lasciato sul balcone senza acqua: i vicini lo salvano con un trucco ingegnoso

Ascolta questo articolo

Capita tutti i giorni, purtroppo, di sentire storie terribili di questo tipo. Soprattutto in estate, moltissimi animali domestici sono abbandonati o lasciati in balia del loro triste destino da persone senza scrupoli e con scarsa sensibilità. A parte la scarsa moralità, l’abbandono o il maltrattamento di animali è anche un reato penale che si paga a caro prezzo.

Si spera, infatti, che in questa terribile storia la giustizia faccia il suo corso e che chiunque si sia macchiato di questo grave crimine, si prenda le proprie responsabilità davanti alla legge. Mentre il proprietario di questa abitazione era partito per le vacanze, il suo cane era rimasto da solo sul balcone senza viveri; provvidenziale l‘intervento dei vicini: ecco cosa hanno fatto.

L’intervento dei vicini

Era da solo, abbandonato ed esposto al sole nelle ore più calde del giorno, per di più senza cibo e nè acqua. Quella che si stava presto prospettando era una condanna a morte certa, ma per fortuna i vicini di casa si sono accorti con stupore della sua presenza ed hanno prontamente avvertito le Guardie Zoofile Noorsa.

Giunte immediatamente sul posto, i membri di questa organizzazione hanno subito constatato le pessime condizioni in cui versava il povero cane, ormai disidratato e affamato. Il cane è sopravvissuto solo grazie all’aiuto degli stessi vicini, che per giorni sono riusciti a nutrirlo passandogli i viveri dal piano superiore con un cesto legato ad una corda.

Questo il resoconto pubblicato sulla pagina facebook del Norsa in merito a questa triste vicenda: “Arrivati sul posto ed effettuate le indagini di rito sono risaliti al proprietario dell’immobile che poco dopo ha raggiunto gli operanti….La persona è stata identificata e denunciata mentre il cane posto sotto sequestro giudiziario è stato affidato alle cure del canile rifugio della Muratella”. Quando il proprietario del cane è arrivato sul posto, si è reso necessario l’intervento dei carabinieri per stemperare gli animi, in quanto alcuni vicini di casa hanno iniziato ad aggredirlo verbalmente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Andrea Rubino

Andrea Rubino - Si tratta di una storia davvero terribile e triste. Mi chiedo come sia possibile al giorno d'oggi imbattersi in storie così terribili, di persone prive totalmente di umanità. Per fortuna i vicini sono riusciti a tenere in vita questo povero cane, destinato altrimenti ad una morte atroce tra mille sofferenze.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!