Iscriviti

Roma: avvistato lupo al Labaro, psicosi in città

Un lupo è stato avvistato vicino alla case nella zona nord di Roma, al Labaro, forse attratto dai cinghiali, i residenti hanno paura, gruppo Facebook del quartiere fa rimbalzare le immagini.

Natura e Animali
Pubblicato il 17 novembre 2022, alle ore 19:07

Mi piace
3
0
Roma: avvistato lupo al Labaro, psicosi in città

Ascolta questo articolo

Nella zona nord di Roma, non lontano da Prima Porta, quartiere Giustiniana, alcuni residenti hanno avvistato un lupo forse attratto dai cinghiali, nelle immagini rimbalzate sul gruppo Facebook del quartiere. C’è molta preoccupazione perchè il canis lupus si avvicina alle case in cerca di cibo, e i residenti sono allarmati.

Il guardia parco del Parco di Veio notando le immagini ha tranquillizzato i residenti, specificando che si tratta di un cane ibrido, cioè di un comune cane lupo, cioè un povero cane randagio nato dall’accoppiamento con un lupo e rassicura che verrà sterilizzato e reintrodotto all’interno del parco nell’area naturale.

Gli ambientalisti non saranno contenti, dopo il maltrattamento dei cinghiali che però stanno diventando pericolosi in città, e la vicenda della Sfattoria degli animali: alcune specie che vivono in luoghi urbani dovrebbero però essere preservati e protetti in aree naturali, purtroppo a causa dei cambiamenti climatici sempre più specie si recano in aree urbane, perchè il loro habitat naturale non esiste più, sono  in cerca di cibo anche trovandolo nei cassonetti dell’immondizia in città.

Roma soffre da molto tempo, di questa mancanza da parte dell’amministrazione locale di provvedimenti seri in natura ambientale, e la natura naturalmente si ribella, basti pensare a quante specie selvatiche scorrazzano notte e giorno per l’urbe creando a volte disagi, per i residenti e i turisti.

Basti ricordare anche quando un gabbiano azzannò la mano di un turista per rubargli un panino dalle mani, e per non parlare di specie di animali che non sono adatti per vivere nelle zone centrali e urbane che scappano dai parchi naturali in cerca di cibarie, una volta anche un istrice è stato avvistato in centro città, specie a rischio che dovrebbero vivere in speciali oasi e aree protette e ritroviamo in città come nulla fosse in mezzo ai cittadini locali.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Martina Capit

Martina Capit - A Roma dopo gabbiani, topi, cigni infetti, cinghiali, vespa orientalis, ragno violino e lupi abbiamo la fauna al completo, è anche vero che questi poveri animali non hanno un loro habitat naturale dove stare, se il sindaco creasse delle oasi naturali o dei parchi protetti potrebbero scorrazzare liberi senza arrecare danno ai cittadini.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.